Far rinascere la casa dopo la pandemia significa anche riconsiderare come la tecnologia – che ci ha così tanto aiutati durante il lockdown e ancora oggi con lo smart working – possa essere meglio integrata nel quotidiano domestico. Un pensiero che Deutsche Telekom ha iniziato a fare prima dell'emergenza e che si è concretizzata in tre scenari realistici raccontati attraverso dei video

Nessuno si stupisce oggi, nell'era Covid, del fatto che le nostre case debbano essere multi-funzione. Per settimane sono state uffici, scuole, sempre di più saranno i luoghi in cui incontrarsi e chattare con amici, cenare e socializzare, sperimentare eventi e idee concettuali, in piccoli gruppi.

Ma la pandemia non ha generato questo cambiamento, ha solo attinto a una tendenza già consolidata e a bisogni crescenti: di vivere in abitazioni in cui la tecnologia facilita le relazioni.

Lo ha scoperto Deutsche Telekom realizzando una ricerca in 4 paesi europei proprio prima dell'emergenza sanitaria, identificando tendenze e stili di vita legati alla tecnologia domestica. Da queste informazioni, il gigante tech tedesco ha poi sviluppato – utilizzando un approccio di design olistico – tre scenari di home living, oggi più che mai attuali, in cui la tecnologia supporta un'esperienza aumentata ma anche più umana.

Eccoli.