Lo dice il buon senso e lo richiede il pianeta ma anche sempre di più la gente: bisogna considerare una prospettiva di economia circolare nel ripensare le nostre città e le nostre case.

Dal suo studio di Torino, Carlo Ratti, l'architetto e ingegnere alla guida del Senseable City Lab del MIT di Boston racconta perché bisogna considerare una prospettiva di economia circolare nel ripensare le nostre città e le nostre case. La sua è una prospettiva che parte dalla ricerca di nuovi materiali e di un nuovo modo di utilizzarli per incontrare la convergenza di una tecnologia dal volto umano, forme di energia rinnovabile, modelli di costruzione, produzione e consumo sostenibili; in breve, una smart city.