DesigningCare

Il design della cura

Trascorso il periodo di emergenza che ha imposto una surreale immobilità, ora è il tempo dell’azione. E la cultura del progetto dovrà mettere in moto una ricostruzione virtuosa, un’intima rigenerazione animata dall’ascolto profondo e responsabile delle cose del mondo

INTERNI DESIGNER’S WEEK TALK #6 – DESIGNING CARE

Oggi alle 17 (su invito, e online dalle 20), la sesta conferenza del ciclo di Talk organizzate da INTERNI in occasione della INTERNI DESIGNER’S WEEK. Parleremo del Design della Cura, Designing Care

INTERNI DESIGNER’S WEEK TALK #6 – DESIGNING CARE

Oggi alle 17 (su invito, e online dalle 20), la sesta conferenza del ciclo di Talk organizzate da INTERNI in occasione della INTERNI DESIGNER’S WEEK. Parleremo del Design della Cura, Designing Care

Il Salone che verrà

Per ripensare il grande evento internazionale del design occorre mettersi in mezzo tra analogico e digitale, fisico e immateriale, universale e locale. Le fabbriche saranno laboratori di nuove forme dei lavori e potranno rifondare la comunità del nostro fare impresa

Il design della cura

Trascorso il periodo di emergenza che ha imposto una surreale immobilità, ora è il tempo dell’azione. E la cultura del progetto dovrà mettere in moto una ricostruzione virtuosa, un’intima rigenerazione animata dall’ascolto profondo e responsabile delle cose del mondo

La vicinanza sociale

Il dialogo con i designer e l’ascolto empatico del mercato hanno dato vita a quella impresa su misura che rappresenta la forza del sistema produttivo italiano. Ora, la necessaria evoluzione verso il digitale dovrà tenere conto della grande tradizione analogico-artigianale del made in Italy

La vicinanza sociale

Il dialogo con i designer e l’ascolto empatico del mercato hanno dato vita a quella impresa su misura che rappresenta la forza del sistema produttivo italiano. Ora, la necessaria evoluzione verso il digitale dovrà tenere conto della grande tradizione analogico-artigianale del made in Italy

Il Salone che verrà

Per ripensare il grande evento internazionale del design occorre mettersi in mezzo tra analogico e digitale, fisico e immateriale, universale e locale. Le fabbriche saranno laboratori di nuove forme dei lavori e potranno rifondare la comunità del nostro fare impresa