Lo sviluppo di internet e delle community online ha cambiato anche la figura del consulente per l’impresa. Nel 2012 il giovane designer trevigiano Davide Scomparin fonda Desall.com, una piattaforma open innovation dedicata al mondo del design e dell’innovazione, che offre alle aziende uno strumento di sviluppo ‘partecipativo’.

Per ogni fase di sviluppo del prodotto, dal concept al product design, dal naming al packaging, Desall.com coinvolge, attraverso contest online, una community di oltre settantamila creativi in 180 paesi. La votazione del progetto vincitore avviene tramite una gallery pubblica che coinvolge tutta la suddetta community e il network di contatti degli autori. L’azienda ha però l’ultima parola sulla scelta del progetto.

Tuttavia, la risposta della community è un importante feedback sull’indice di gradimento e la commerciabilità del progetto. Una volta terminato il contest, Desall.com si attiva per portare l’idea allo stadio successivo in stretto contatto sia con il designer vincitore sia con la Ricerca e Sviluppo dell’azienda.

Nel campo del design la piattaforma ha indetto già quindici contest su temi diversi: dal product con Alessi e Italcementi, Elica, Slide, Made.com e Babele, all’interior per il retail con Malìparmi, all’arredo urbano con Veronafiere, all’illuminazione con Leroy Merlin e Fabbian.

Nella lista compaiono brand multinazionali come Whirlpool e Kinder, ma anche aziende più artigianali, come la vetreria trevigiana Dal Pian. Rispondere alle esigenze di realtà più piccole, con un saper fare da mettere in luce, è un obiettivo più complesso. Desall.com è infatti in fase di analisi del servizio per queste tipologie di aziende: innovare grazie alle possibilità offerte dai social media nel rispetto dell’eredita e delle necessità strutturali dell’impresa.

Testo di Valentina Croci