Progetti

Vanity design

Attrezzature sportive, zone ginniche, arredi per la cura della bellezza. Anche i grandi maestri del Novecento avevano ipotizzato di realizzare spazi per il benessere all’interno della casa. Tra reali esigenze fisiche e desiderio di esibizione. Il tema torna oggi d’attualità con una prospettiva tutta nuova

Paesaggi per l’industria

A Veracruz gli spazi di lavoro dell’amministrazione e la mensa per il Gruppo Tenaris Tamsa; a Pesquerìa l’edificio per uffici e gli ingressi allo stabilimento del Centro Industrial Ternium. Due progetti di fabbriche contemporanee in cui la soluzione architettonica messa a punto dallo studio Caruso-Torricella interagisce in chiave fondativa con la grande scala e l’ambiente.

Paesaggi per l’industria

A Veracruz gli spazi di lavoro dell’amministrazione e la mensa per il Gruppo Tenaris Tamsa; a Pesquerìa l’edificio per uffici e gli ingressi allo stabilimento del Centro Industrial Ternium. Due progetti di fabbriche contemporanee in cui la soluzione architettonica messa a punto dallo studio Caruso-Torricella interagisce in chiave fondativa con la grande scala e l’ambiente.

Coreografie di una nuova prossemica

Con l’obbligo al distanziamento sociale, come cambiano le gestualità, le relazioni spaziali e umane? Francesca Lanzavecchia suggerisce alcuni spunti di riflessione per le sfide che il mondo del progetto è chiamato ad affrontare

Le assonanze delle forme

Un resort costruito tra terra e mare sull’isola corallina di Miriandhoo alle Maldive per Westin, operatore del gruppo Marriott International. Un complesso di piccole architetture declinate secondo figure contemporanee che rileggono forme marine, pensato in chiave sostenibile nell’ambito della tutela del fragile ecosistema del luogo

Le assonanze delle forme

Un resort costruito tra terra e mare sull’isola corallina di Miriandhoo alle Maldive per Westin, operatore del gruppo Marriott International. Un complesso di piccole architetture declinate secondo figure contemporanee che rileggono forme marine, pensato in chiave sostenibile nell’ambito della tutela del fragile ecosistema del luogo

Tribeca Loft

Nel celebre quartiere di Manhattan, un progetto su due livelli innesta nuovi elementi nella rigida struttura dell’edificio che lo accoglie. Un confronto fra tracce del passato e scelte compositive del presente configura uno spazio aperto verso il cielo

Prego, s’accomodi

Omaggio al relax con stanze immaginarie, dove le carte da parati e i tappeti disegnano pareti e pavimenti surreali. Qui trovano spazio i nuovi divani, grandi, modulari, componibili all’infinito

Vanity design

Attrezzature sportive, zone ginniche, arredi per la cura della bellezza. Anche i grandi maestri del Novecento avevano ipotizzato di realizzare spazi per il benessere all’interno della casa. Tra reali esigenze fisiche e desiderio di esibizione. Il tema torna oggi d’attualità con una prospettiva tutta nuova

Coreografie di una nuova prossemica

Con l’obbligo al distanziamento sociale, come cambiano le gestualità, le relazioni spaziali e umane? Francesca Lanzavecchia suggerisce alcuni spunti di riflessione per le sfide che il mondo del progetto è chiamato ad affrontare

Comfort zones

Restare in casa, luogo sicuro dove viziarsi nel piacere della cura della mente e del corpo, dove allentare tensioni e organizzare piacevoli momenti domestici

Comfort zones

Restare in casa, luogo sicuro dove viziarsi nel piacere della cura della mente e del corpo, dove allentare tensioni e organizzare piacevoli momenti domestici

Tribeca Loft

Nel celebre quartiere di Manhattan, un progetto su due livelli innesta nuovi elementi nella rigida struttura dell’edificio che lo accoglie. Un confronto fra tracce del passato e scelte compositive del presente configura uno spazio aperto verso il cielo

Factory culturale

In un ex deposito di Roma, un loft concepito come residenza e spazio espositivo di una manager appassionata di arte e design coniuga grande pulizia formale e rigore geometrico, tocchi industrial e arredi made in Italy

Factory culturale

In un ex deposito di Roma, un loft concepito come residenza e spazio espositivo di una manager appassionata di arte e design coniuga grande pulizia formale e rigore geometrico, tocchi industrial e arredi made in Italy

Prego, s’accomodi

Omaggio al relax con stanze immaginarie, dove le carte da parati e i tappeti disegnano pareti e pavimenti surreali. Qui trovano spazio i nuovi divani, grandi, modulari, componibili all’infinito