Il divano Ludwig di Roberto Gobbo per Désirée: un’estetica essenziale, ispirata alle idee radicali del Bauhaus

Désirée presenta Ludwig, disegnato da Roberto Gobbo: un divano dalla forma essenziale che rende omaggio alle radicali idee progettuali nate in centro Europa dopo il primo conflitto mondiale. È in quel preciso momento storico, infatti che si è ridotto per la prima volta al minimo la distanza tra arti applicate e design. i temi dominanti erano la riduzione delle forme e il rivoluzionario uso dei materiali.

Ludwig si caratterizza per l’estrema versatilità di utilizzo: la pulizia delle linee lo rendono adatto a tutti gli ambienti della casa e anche a contesti professionali. Caratterizzato da un’imbottitura a forma di parallelepipedo alto 9 cm nella parte superiore e rastremata nella parte inferiore, impreziosita da un’impuntura, è completamente sfoderabile. Il rivestimento è finito con un delicato bordino in tono di colore. L’inserimento di uno schienale monoposto a forma cilindrica del diametro di 30 cm con cuscino annesso, che sostituisce lo schienale canonico, consente una massima libertà di utilizzo: può essere posizionato dove si preferisce adattandosi alle diverse posture, da quella seduta a quella semi- stesa e stesa. Il basamento è un altro dettaglio di grande essenzialità, costituito da due pattini paralleli in metallo bronzo opaco, con unione a 90°, che alleggerisce visivamente il divano che sembra sospeso nello spazio.

A colpo d'occhio

Che cos’è?
Un divano dalle forme essenziali, per la casa e il mondo contract.
Qual è il suo concept progettuale?
L’essenzialità di Ludwig si ispira a quella del design del centro Europa dopo il primo conflitto mondiale. Quando, per la prima volta, il progetto ha preso le distanze delle arti applicate.
Come è fatto?
Ha un’imbottitura a forma di parallelepipedo che è alta 9 cm nella parte superiore e rastremata nella parte inferiore. La base ha due pattini paralleli in metallo bronzo opaco.
Come viene prodotto e dove?
Ludwig è prodotto artigianale interamente in Italia presso la sede Désirée a Tezze di Piave in provincia di Treviso.

Come viene realizzato?
Il processo di lavorazione è artigianale, in modo particolare, l’impuntura e il bordino di finitura che vengono realizzati a mano

Cos’ha di speciale?
Ludwig è un vero e proprio sistema di sedute. La raffinatezza della composizione è definita dallo schienale monoposto a forma cilindrica del diametro di 30 cm con cuscino annesso, posizionabile dove si preferisce per favorire diverse posture.

Com’è?
Leggero, deciso, versatile.

Come lo racconta il designer?
“Ludwig è un omaggio agli anni '20, caratterizzati dalla nascita di un movimento e una scuola straordinari come quello della Bauhaus: unici nel rapporto tra arte e design”.