Per la nuova sede dell'azienda cosmetica coreana a Seoul, lo studio David Chipperfield Architect, che ne ha curato il progetto, ha sviluppato con Unifor un nuovo sistema di partizione

La nuova sede di AmorePacific si trova nel centro di Seoul, nel distretto di Yongsan, in un sito che l'azienda di cosmetica coreana occupa dal 1956, accanto a un'ex zona militare statunitense che si sta trasformando nell'ampio parco pubblico di Yongsan Park.

Il nuovo edificio, progettato da David Chipperfield Architect, rappresenta al meglio le aspirazioni di una realtà moderna. Mediando tra locale e globale, privato e pubblico, collettivo e individuale, formale e informale ne denota l'identità propulsiva, in dialogo con la dinamicità urbana.

Sviluppato su 30 piani per un totale di 216.000 mq, l’edificio si presenta come un grande cubo che accoglie non solo gli uffici, ma anche spazi pubblici come un museo – AmorePacific Museum of Art –, un auditorium, una biblioteca, aree per bambini, caffè e ristoranti, aperti e a disposizione di tutti i cittadini.

Un grande cortile interno e tre grandi aperture nelle facciate, ciascuna dotata di giardino pensile, permettono di ‘rompere’ l’unitarietà del solido, aumentandone la permeabilità verso la città e migliorando l’afflusso di aria e di luce all'interno.

Per questo progetto UniFor ha sviluppato con David Chipperfield Architects un nuovo prodotto, DCA Partition System.

Si tratta di un sistema di partizione modulare a doppia altezza per ambienti di lavoro qualificati da elevate prestazioni di comfort acustico, sviluppato e realizzato ad hoc per AmorePacific e poi entrato in collezione come progetto di serie.

Pensato per separare in maniera elegante, discreta e funzionale sale riunioni, uffici direzionali, aree operative, spazi di coworking, zone condivise di servizio; nelle aree pubbliche può delimitare le specifiche funzioni.

Concepito per suddividere e organizzare con efficienza e razionalità zone funzionali differenziate, definisce spazi flessibili, protetti e riservati.

Il sistema è composto dai diversi componenti: struttura in profilati di alluminio verniciato o anodizzato, disponibile con o senza montanti verticali a seconda dell’altezza che si deve raggiungere; pannellature in doppio vetro strutturale extra chiaro di sicurezza con intercapedine isolante; tamponamenti coibentati e porte a battente, tutti con finiture in vari materiali.

I profilati perimetrali della base e della chiusura superiore sono predisposti per rimanere a vista o essere inseriti a scomparsa nel pavimento sopraelevato e nella controsoffittatura, in modo da favorire una perfetta integrazione del sistema nell’architettura che lo ospita.

DCA Partition System è stato premiato nel 2019 con AIA UK Award e il Korean Architecture Award.