Pierattelli Architetture presenta un Masterplan che ridisegna il quartiere di Novoli, area di espansione nella zona nord-ovest di Firenze, per offrire alla città nuovi spazi, servizi e uno stadio iconico

Pierattelli Architetture propone un progetto per il nuovo stadio della Fiorentina nel quartiere di Novoli, con un masterplan che prevede una riqualificazione dell’area - oggi adibita al mercato agro alimentare - che lascerebbe in dote alla città non solo un impianto sportivo all’avanguardia, ma un distretto funzionale e accessibile, riqualificato per servizi e tempo libero.

Il progetto per il nuovo stadio diventa così l’occasione per trasformare l’importante infrastruttura sportiva in un segno di rinnovamento, crescita ed espansione urbana, ridisegnando lo scenario urbano di una delle zone più vitali della città.

Caratterizzato da una forma organica, lo stadio ricorda per la sua particolare conformazione, più alta da una parte e più bassa dall’altra, un “sasso”. Una maglia metallica colorata ricopre la struttura esterna, contraddistinta dai colori sociali della squadra: viola, bianco e rosso. 16 ingressi, di cui 4 dotati di tornelli, con ascensori e scale panoramiche, permettono di accedere ai 3 anelli di tribune, oltre che alla galleria commerciale e alla zona ristorazione, sempre aperte al pubblico.

Il nuovo stadio pensato da Pierattelli non è quindi solo un innesto sul tessuto urbano preesistente, ma un elemento parte di una nuova visione della città, capace di coniugare funzioni diverse, lasciando in dote delle aree attive tutto l’anno. Una visione olistica del rapporto tra architettura, urbanistica e vita sociale, in grado di ottimizzare il rapporto tra vita cittadina e sportiva.