Strutture ombreggianti, tavoli, sbagelli, e sassi. Il progetto allestitivo dello studio Monica Armani per gli spazi esterni dei rifugi del Trentino è integrato nello scenario naturale e aiuta a mantenere il distanziamento sociale

Per vivere più serenamente la nuova ‘normalità’, lo studio di progettazione Monica Armani ha ideato un concept allestivo ricercato e integrato, pratico e funzionale, pensato per accogliere in modo sicuro gli ospiti che questa estate visiteranno le malghe e i rifugi sulle montagne del Trentino.

Protagonisti dell'allestimento outdoor dal layout ‘rigido’, sono i sassi, materia principe della montagna, integrati perfettamente nel contesto e persino negli arredi, riciclabili e inamovibili, che, con il loro posizionamento studiato, garantiscono il distanziamento sociale necessario, senza che i gestori abbiano l'onore di dover continuamente controllare a discapito del servizio.

Le oasi’ create delimitate dalla disposizione dei sassi sono pensate per essere allestite giorno dopo giorno con strutture ombreggianti e tavoli completati da sgabelli leggeri e facili da spostare in base al numero di persone presenti.

Il format ideato dallo studio trentino prevede strutture parasole e tavoli smontabili numerati incastonati’ nei sassi corrispondenti. Tutta l’attrezzatura, compresi gli sgabelli distribuiti nelle diverse oasi a seconda delle necessità, la sera sarà posta in una rastrelliera nei pressi della struttura ricettiva.

Studiato in ogni dettaglio per garantire un’immagine ordinata e coordinata, il progetto è caratterizzato da un design pulito e integrato nel paesaggio naturale, dalla qualità dei materiali sostenibili resistenti agli eventi atmosferici, dalla praticità del montaggio e smontaggio quotidiano e dalle strutture leggere e versatili dei diversi elementi che potranno essere riutilizzati in futuro in altre situazioni.

Riteniamo indispensabile un approccio disciplinato, integrato e di qualità per coniugare sicurezza e norme sanitarie con gli scorci indimenticabili delle nostre valli” racconta Monica Armancosì da poter vivere questo periodo di nuovi equilibri in tranquillità e senza allestimenti improvvisati che isolino gli ospiti o che rovinino lo splendido paesaggio alpino del Trentino. Crediamo fortemente che creare uno strumento di comunicazione e di attrazione per gli ospiti sia la risposta giusta in questo momento delicato. La montagna sarà la meta privilegiata per trascorrere una vacanza sognata come mai prima d'ora, dove rilassarsi e rigenerarsi dopo il periodo di lockdown. Il nostro territorio con i suoi ampi spazi, i suoi silenzi e i paesaggi incontaminati ha un forte potere terapeutico, in molti decideranno di frequentarlo nel periodo estivo. Diventa quindi fondamentale risolvere i problemi legati ai momenti di aggregazione garantendo la sicurezza di ognuno e creando una strategia condivisa, che diventa anche un potente strumento di marketing” conclude la progettista.

Lo studio Monica Armani, radicato a Trento e profondo conoscitore del territorio, ha creato le strutture temporanee PavilionClouds per gli allestimenti degli eventi che la Provincia di Trento organizza ogni anno, come il Festival della Montagna, il Festival dell’Economia e il Festival dello Sport.

Il nuovo format per l'outdoor dei rifugi di montagna è stato ideato da Monica Armani con la collaborazione di Marianna Dallabetta Armani, Andrea Battisti e Giovanni Toller e si avvale delle competenze e delle tecnologie messe a disposizione dal Servizio Sostegno Occupazionale e Valorizzazione Ambientale della Provincia Autonoma di Trento, che ha realizzato tutte le strutture e attrezzature degli allestimenti firmati dallo studio di progettazione degli ultimi anni.