Un 2019 da incorniciare per Talenti: l'apertura dello showroom milanese, un giro d’affari che cresce del 31%, riconoscimenti internazionali e un avveniristico headquarter - di oltre 80.000 mila mq - in dirittura d’arrivo

Se il 2018 si era chiuso con un fatturato di 12 milioni di euro, il 2019 di Talenti, azienda di riferimento internazionale nel settore dell’arredamento outdoor d’alta gamma, è andato ben oltre ogni più rosea aspettativa raggiungendo la barriera dei 16 milioni di euro e registrando uno straordinario +31% rispetto a 12 mesi fa.

Un successo senza precedenti che nasce dalla capacità del marchio d’interpretare le tendenze del mercato anticipandone i mutamenti. alla ricerca di quel connubio tra qualità e design ricercato che sono il suo tratto distintivo.

Il 2019 è stato dunque un anno di grandi cambiamenti che hanno contribuito al conseguimento di questi risultati.

A giugno, Talenti ha inaugurato il suo primo flagship store in Brera, nel cuore di Milano, dove ha finalmente potuto mettere in mostra tutto il meglio della sua produzione che include, oltre ai pezzi cult firmati ps+a Palomba Serafini Associati, anche arredi creati da Ramon Esteve, Marco Acerbis e Karim Rashid.

Ma accontentarsi non è un’opzione per l’azienda che in soli 15 anni di vita ha saputo ritagliarsi un ruolo di primo piano nel competitivo settore della produzione di arredamento da giardino ed esterni.

Gli ultimi dodici mesi hanno segnato infatti anche l’inizio dei lavori per la nuova avveniristica sede del brand. Oltre 80.000 mila mq di superficie, di cui circa 20.000 coperti che comprendonouno showroom di 2.000 mq per un investimento di quasi 5 milioni di euro. Sono questi i numeri di questa nuova sede logistica e produttiva che sarà inaugurata ad Amelia (Umbria) nel 2020.

Un anno in evoluzione ma anche di grandi soddisfazioni e riconoscimenti.

Collezioni come Casilda di Ramón Esteve e Panama di ps+a Palomba Serafini Associati sono state consacrate a livello internazionale conquistando rispettivamente il Best Exhibit Award a Singapore e l’Archiproducts Design Awards a Milano.

Entusiasmo che si riflette anche nei nuovi cataloghi 2020 che, per la prima volta, includono una sezione dedicata alla cucina con l'elegante modello outdoor Tikal, oltre al volume Premium, nel quale Talenti presenta le nuove collezioni ispirate alle calde e luminose atmosfere dei Paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo.

Con la sua offerta ampia e diversificata, le creazioni di Talenti, dalle linee inedite realizzate con i materiali più innovativi, si rivelano adatte sia per gli spazi residenziali sia per il contract e l’hospitality.

Tra i più recenti progetti internazionali, l'hotel Royal Mirage a Dubai, la lussuosa villa La Cañada realizzata in Spagna da Ramón Esteve e il debutto nel settore della nautica con l’arredamento dello yacht Silver Fox firmato Baglietto.

“Il 2019 è stato un anno sorprendente e che ci ripaga dei tanti sforzi fatti su vari fronti. Le nuove aperture, l’ampliamento della gamma, il debutto nel settore kitchen e il boom negli Stati Uniti e nei Paesi del Middle East, sono solo l’inizio” ha dichiarato Fabrizio Cameli, fondatore e presidente di Talenti.

“Grazie a questi nuovi strumenti saremo in grado di ampliare la nostra produzione per far fronte alla crescente richiesta sia nel residenziale che nel segmento contract e hospitality”.