Completata in soli 18 mesi di lavori, la nuova Manifattura Bulgari a Valenza (AL) disegnata da Open Project è il punto di riferimento del più rinomato distretto italiano dell’oreficeria.

La sede racchiude una corte dalle elevate valenze formali, esaltate dal design delle facciate progettate da Schüco Italia in collaborazione con il partner Stahlbau Pichler.

 

Sorto sul sedime della residenza del primo orafo valenzano, l’insediamento si caratterizza per l’immagine elegante dell’involucro edilizio, che coniuga stile e tecnologia in una sintesi equilibrata.

A fianco dell’edificio storico, ricostruito secondo lo stile originario e ampliato con una struttura completamente trasparente, la Manifattura realizza infatti un vero e proprio connubio fra estetica ed efficienza, coniugando funzioni produttive ad elevata tecnologia con un’immagine elegante, in linea con i valori stilistici del brand.

 

Connota e impreziosisce gli spazi, una corte ampia circa 600 mq caratterizzata dall’uso prevalente dei materiali naturali come legno, pietra e vetro.

Lo spazio perimetrale circondato su tutti i lati da una “pelle” metallica.

 

Per il design delle facciate e dei serramenti è stata scelta la qualità tecnica e prestazionale dei sistemi sostenibili Schüco Italia.

 

Le facciate della corte interna sono state realizzate con il sistema in alluminio Schüco FW 60 (superficie complessiva di circa 500 mq), idoneo all’installazione di vetrate con camera singola e doppia e caratterizzato da profili in alluminio snelli, che conferiscono ai prospetti un’immagine elegantemente filigranata.

Le aperture presenti sulle facciate esterne (circa 1.000 mq complessivi) sono realizzate con la serie di finestre in alluminio Schüco AWS 75.SI (Super Insulation), caratterizzata da telai modulari in alluminio a taglio termico che, a fronte di una profondità di soli 75/85 mm, si distinguono per la sobrietà dei profili a vista abbinata a prestazioni termoacustiche al vertice nel settore.