Lo studiolucaguadagnino ha ideato la nuova boutique Redemption di SoHo ispirandosi alle fotografie dei Rolling Stones durante la registrazione di un album in una casa in Costa Azzurra negli anni ’70

La sensazione è quella di trovarsi in un’abitazione parigina a New York.

Il fascino senza tempo degli arredi e dei dettagli sembra enfatizzato da una musica rock che pervade gli ambienti.

In Wooster Street a SoHo, New York, lo studio di progettazione del regista Luca Guadagnino ha ricreato un sofisticato appartamento francese Haussmann nel nuovo flagship store Redemption.

Un terzo della superficie totale, estesa su circa 370 mq, è riservato allo scenografico ingresso, impreziosito da un lampadario degli anni ‘50 di Venini e dal pavimento in travertino di tre colori intrecciati.

Per il progetto di interior, Guadagnino e il suo team sono partiti dalle fotografie che immortalano i Rolling Stones durante la registrazione di un album in una casa in Costa Azzurra negli anni ’70. L'atmosfera è soft, il decor opulento e i motivi sono ricchi di dettagli realizzati con sapienza artigianale.

Come in una lounge (ma anche un boudoir), divani in pelle, poltrone vintage disegnate da Gio Ponti e rivestite con tessuti Dedar, ma anche libri e oggetti preziosi, rendono confortevole e completa l'esperienza d'acquisto.

Il pavimento in antico legno trentino di recupero reinterpreta il classico disegno a chevron in chiave geometrica e contemporanea, mentre il soffitto si struttura con una composizione di travi di vetro realizzate artigianalmente a Murano che attenuano la luce diffusa.

Il perimetro della sala principale è interamente occupato da un armadio-boiserie rivestito in velluto Dedar. L'elegante vip area si distingue invece per i camerini con decori grafici sulle pareti, disegnati dello studiolucaguadagnino e realizzati sempre da Dedar.