È la meraviglia – e la commistione di diverse arti creative – la cifra stilistica del nuovo concept store PlayLounge progettato dall'architetto italiano Fabio Rotella a Beijing

Il nuovo concept store PlayLounge, situato nel Sanlitun Village, area fashion della capitale cinese Beijing, è uno spazio di circa 500 mq scandito da diverse aree che raccontano temi e prodotti differenti: moda, design, arte e decorazione.

L'interior design si distingue per la forte identità – colori pop, forme geometriche dinamiche, insegne colorate. Uno stile ispirato al Post-Modern degli anni ‘80, reinterpretato in una proposta contemporanea dall’architetto Fabio Rotella, discepolo di Alessandro Mendini, tra i fondatori di Alchimia.

PlayLounge può essere vissuto come una galleria d’arte.

I corner sono infatti vere e proprie istallazioni artistiche: l’area Shower Box, caratterizzata da tubi idraulici gialli su piastrelle blu è dedicata allo sportwear; Body Wash è composta da grandi spugne a rullousate solitamente per lavare le auto, definiscono lo spazio destinato alla vendita dei saponi e dei prodotti per il corpo; l'installazione Bon Voyage nella zona riservata alle borse e alle scarpe, rappresenta la sezione di un razzo dal quale si possono ammirare le galassie.

Al centro dello spazio, la Jewelry Box richiama un boudoir con una grande toeletta per il trucco. Il Fashion Boudoir, invece, è una fitting room riservata, configurata come un salotto che comprende un piccolo water bar. All’ingresso, il bar Vitart-Tea si caratterizza per il bancone rivestito in vetro colorato, le luci fluo e le bottiglie bianche a parete e per gli arredi, i colori, le decorazioni su carta e gli archi-finestra che definiscono una scenografia New Pop.

Al centro della zona bar si erge una grande volume dinamico con pareti meccaniche: una sorta di display in movimento in cui è esposta la collezione di oggetti-scultura Tivoli.

Tivoli è un simpatico coniglio, nuova mascotte firmata da Fabio Rotella, declinata in vari colori, materiali e misure. Nella vetrina di ingresso diventa inoltre cover per smartphone e decorazione per felpe e t-shirt.

Tivoli diventa così l'icona, nonchè mood poetico, ludico e artistico, dell’intero progetto di interior design del concept store.

A collegare l’area bar al resto dello spazio un grande playwall: pulsanti rossi azionano nicchie rotanti che fanno intravedere prodotti e oggetti sorprendenti e celano immagini stampate, una risposta analogica ai videowall digitali di cui si abusa nei negozi di tutto il mondo.