Il 2016 registra una ripresa nelle vendite complessive (+4,6%), grazie all’aumento dopo anni di flessione della domanda sul mercato italiano (+5,5%) e ad una espansione delle esportazioni (+4,4%), che hanno trainato la produzione (+5,4%).

 

La produzione italiana ritorna così a superare i 415 milioni di metri quadrati, mentre per il biennio 2017-2018, pur in un quadro di complessivo rallentamento, sono attesi consolidarsi questi risultati tali da portare la produzione a crescere ulteriormente nei prossimi anni.

Permangono condizioni favorevoli alla domanda abitativa, spinti da una dinamica dei mutui che – stanti i bassi tassi di interesse – ha spinto il alto la loro domanda e, con essa, l’attività edilizia.

 

Sono questi i principali temi presentati durante il Convegno di fine anno di Confindustria Ceramica, che accanto all’illustrazione degli studi realizzati dal proprio Centro Studi in collaborazione con Prometeia e BPER Banca, ha organizzato una tavola rotonda a cui hanno partecipato il presidente dell’associazione Vittorio Borelli, il vice direttore generale di BPER Banca Pierpio Cerforgli e Giovanni De Pasquale, presidente di ANAIP, l’Associazione Nazionale degli Amministratori di Condomini.

 

 

Il comunicato completo al link

 http://www.confindustriaceramica.it/site/home/eventi/articolo8608.html