Per la riqualificazione interna di un immobile storico a Manhattan, New York, composto da 7 appartamenti e 3 suite, trattandosi di un edificio protetto dalle Belle Arti statunitensi, l’obiettivo dell’architetto e fotografo Leopoldo Rosati era riuscire a rispettarne la storia, far convivere passato e presente.

Vi è riuscito mescolando elementi del territorio (come i classici mattoni faccia a vista alla newyorkese) con uno stile estremamente moderno, elementi storici e dettagli moderni, celebrando al contempo l’importanza della conservazione e l’apertura alla modernità. Una commistione di epoche, stili ed esigenze, infatti, caratterizzano gli spazi, rendendoli nuovamente vivibili, attuali, ma mai privi delle loro radici.

Fondamentale la scelta effettuata per proteggere (e al contempo arredare) gli ingressi di ciascuna abitazione: è stata scelta la blindata Tekno di Oikos Venezia come porta d’accesso ai 7 appartamenti, mentre alla porta di sicurezza a bilico complanare per le grandi dimensioni Synua viene affidato il doppio compito di tenere fuori tutto ciò che non è gradito e accogliere ciò che invece è ammesso a partecipare dell’intimità della vita che si svolge all’interno delle 3 suite.

Ma c’è un’altra importante funzione che Synua e Tekno sono in grado di svolgere al meglio: oltre a segnare il confine tra il dentro e il fuori, tra il pubblico e il privato, e a proteggere efficacemente ciò che conta davvero, le blindate appagano il senso estetico di chi ama essere circondato da cose belle, eleganti e raffinate.