Adagiato sulle rive di West Bay, il quartiere più moderno e più recente della capitale del Qatar, lo Sheraton Grand Doha Resort & Convention Hotel è stato riportato ai suoi originari fasti da un intervento di riqualificazione globale, preservandone le caratteristiche delle origini, ma dotandolo di tecnologie, strutture e servizi all’avanguardia.

Noto anche come la Piramide del Golfo per la caratteristica forma, l’hotel copre un’area di circa 71 acri di terra, si sviluppa in 16 piani e ospita 10 tra ristoranti, bar e locali che offrono specialità internazionali. Gli elementi originali delle 371 tra stanze e suite, delle aree pubbliche e dei Convention Centre sono stati ricreati con cura da alcune delle firme più prestigiose del Qatar.

Un’operazione complessa che, proprio per la presenza di ambienti differenti, ha richiesto l’impiego delle particolari soluzioni illuminotecniche firmate Linea Light Group, in grado di soddisfare qualsiasi necessità, accompagnando ed indirizzando il cliente nella scelta e nella personalizzazione dei prodotti.

Per il ristorante La Veranda la scelta è caduta su Gypsum (collezione Tràddel), un downlight dalla forma organica, esempio di fusione totale tra luce e architettura. L’ampia apertura semi incassata in gesso personalizza l’ambiente, mentre la sorgente LedArray da 19 W garantisce un’illuminazione particolarmente performante.

Per la Dafna Area & Balcony è stato utilizzato Cob20_R speciale, downlight frutto della ricerca i-LèD mirata a ottenere prestazioni di rilievo e massima praticità installativa. Le sorgenti LedArray garantiscono un’ illuminazione di altissima qualità.

Quanto all’indoor, i faretti da incasso a soffitto Effal finitura Oro con ottica fissa sono stati ampiamente apprezzati per il loro design gradinato e la tecnologia Led ad alta efficienza di ultima generazione.

Infine, le strip Dropper e i faretti Anton sono stati scelti per la loro estrema versatilità e praticità.