Una residenza privata ricavata nel fienile di un edificio rurale di Cortina d’Ampezzo, risalente al 1750

In un villaggio vicino a Cortina d’Ampezzo, sorge una residenza privata, frutto della ristrutturazione di un appartamento ricavato dal fienile di un edificio rurale, risalente al 1750.

Minimale ed elegante, la casa di quasi 100 mq si compone di ingresso, zona living – open space, area pranzo, cucina e studio, due camere da letto e una camera padronale con bagno annesso. Tutto il legno impiegato per l’interior design dell’abitazione è di recupero – fra le essenze utilizzate per i bagni e la cucina, il larice e l’abete – che in gran parte proviene dalla stessa proprietà.

Spicca l’ingresso, caldo e accogliente, connotato dalle originarie travi rotonde del tetto e dai rivestimenti a doghe orizzontali in abete prima patina dorata.

Il progetto di ristrutturazione – che ha compreso il rifacimento del tetto e di tutti gli impianti (elettrico, idraulico, riscaldamento e climatizzazione) – è stato seguito dall’architetto Gianluca Ghedini e dallo Studio Tecnico Architettura & Ambiente, mentre la storica Falegnameria Zardini Romano ha seguito tutti i lavori lignei.

Per alcuni ambienti dell’abitazione sono stati utilizzati due prodotti ceramici di Del Conca effetto pietraClimb per la zona bagno e Boutique, nella versione grandi lastre, per la zona cucina.