Fondata nel 1957, il gruppo Gabel – che comprende i marchi Gabel, Somma 1867, Vallesusa e Pretti – rappresenta in Europa l’unico playerverticale” del settore, il solo a gestire direttamente la filiera produttiva.

L’attenzione alla qualità e la cura dei minimi dettagli si applica a tutte le fasi della produzione, dall’ideazione alla tessitura, dalla scelta delle materie prime all’acquisto del filato alla confezione, dalla vendita – attraverso 80 negozi monomarca in tutta Italia, a cui si affianca il sito e-commerce – fino all’assistenza post-vendita.

Ecosostenibilità e rispetto per l’ambiente sono elementi chiave della filosofia di Gabel, che si concretizzano nelle scelte aziendali di ogni giorno.

La qualità delle lavorazioni e dei prodotti finali è garantita dall’estrema efficienza delle diverse unità produttive.

Con una forza lavoro di 400 persone e 110.000 metriquadrati di superfici produttive, Gabel sta vivendo una significativa fase di riorganizzazione e di crescita, con importanti investimenti in nuovi impianti, in ricerca e sviluppo (a cui è dedicato il 5% del fatturato) e in risparmio energetico, consolidando e ponendo nuove basi per il futuro.

Il fatturato consolidato per il 2015 si è attestato intorno ai 61 milioni di euro, di cui l’Italia rappresenta circa il 90%, restando il mercato di riferimento, mentre per quanto riguarda l’estero Gabel punta sulla Cina e sugli Stati Uniti, oltre che sul consolidamento dei mercati britannico e tedesco.