Casa Pls è un progetto realizzato da Corde Architetti Associati nella campagna friulana che nel suo rapporto tra tecnica, funzione e forma ha l’obiettivo di determinare nuovi standard nel costruire, ridefinendo forme preesistenti e primitive in chiave contemporanea.

In un lotto di forma quadrata è stata costruita, in classe energetica A, una casa realizzata con sistema costruttivo in legno lamellare su platea in cemento armato. Una costruzione in legno che non vuole svelare la sua natura costruttiva.

L’impianto distributivo è semplice: una zona notte protetta a nord e una zona giorno aperta verso il giardino a sud. Gli ambienti si dispongono secondo l’orientamento del lotto.

A est, la cucina, inondata dalla luce del mattino; a sud e a ovest la luce del tramonto, filtrata dalla campagna, illumina la zona living; tutto in un continuum di spazi connessi al sottotetto da una scala elicoidale in cemento di Rizzi Scale che, con la sua particolare forma, fluidifica la connessione tra i due ambienti living, quello pubblico al piano terra e quello personale al primo piano.

La scala autoportante (diametro cm 200 con parapetto in cartongesso) è protagonista dell’ambiente. Completamente bianca con gradini in legno uguale al pavimento, diventa un sinuoso elemento architettonico che si sviluppa verso l’alto in un crescendo armonico ed è visibile anche dall’esterno grazie alle ampie vetrate su cui si affaccia.

Fotovoltaico, solare termico, termoaccumulo, pompa di calore, camino, vasca di recupero dell’acqua, ventilazione meccanica controllata: una combinazione di elementi riduce a pochi punti percentuali il debito energetico che la casa accumula nei confronti dell’ambiente esterno.

Il fabbisogno termico è garantito dal riscaldamento a pavimento e da un impianto ad aria canalizzata per il condizionamento che in prossimità della facciata strutturale, attraverso una lama d’aria, abbatte l’ingresso del calore verso l’interno.

La facciata vetrata, come i serramenti a telaio, è costituita da una doppia camera con gas interno che porta l’Ug del vetro a 0,5. La struttura è rivestita con pannelli in fibrogesso e a pavimento sono stati posati tavoloni (il più grande misura 30x350cm) di legno di castagno a km zero, proveniente dai vicini boschi di Cison di Valmarino.