Per il progetto dello scenografico Grand Park Hotel Rovinj in Croazia, Piero Lissoni ha curato ogni dettaglio. Anche le maniglie Link, disegnate per Olivari

Immerso nella pineta sul lungomare che si affaccia sull'isola di Santa Caterina, il Grand Park Hotel Rovinj vanta una vista spettacolare sul centro storico di Rovigno, in Croazia, prendendone parte in un gioco di riflessi e rimandi.

Il prestigioso – e maestoso complesso alberghiero, parte di Maistra Collection della catena Maistra Hospitality Group, si fonda con il rigoglioso territorio circostante tramite terrazzamenti sfalsati che ne scandiscono la struttura seguendo la pendenza del sito a formare ampi spazi che fungono da giardini mediterranei, piscine e solarium.

Il progetto di interior design è firmato da Piero Lissoni - Lissoni Associati, mentre quello architettonico è dello studio croato 3LHD.

A connotare il Grand Park Hotel Rovinj le ampie vetrate a tutta altezza realizzate da  AGC Glass Europe che connettono gli ambienti esterni e interni in continuità, regalando scenografiche viste sul mare, sul centro storico e sui boschi circostanti.

L’albergo conta 198 camere e 11 suite disposte su sei piani, oltre a ristoranti, bar, una spaziosa lobby, alla quale si collegano tutte le altre zone dell'hotel, e un'area wellness che comprende un centro benessere, un'area solarium e tre piscine

Lo Studio Lissoni ha dedicato una cura minuziosa alla scelta di arredi, materiali e colori ispirati ai toni mediterranei, soffermandosi su ogni dettaglio, a partire dalle maniglie.

Per tutte le porte dell’hotel è stata infatti scelta Link, disegnata dallo stesso Piero Lissoni per Olivari: una maniglia dall’estetica essenziale, senza tempo come il borgo di Rovigno, un archetipoUna maniglia che ben si adatta al contesto luminoso e ‘magico’, avvolto dall'azzurro del mare e del cielo che si riflette nelle ampie vetrate.

“Per i miei progetti di architettura avevo bisogno di una maniglia che fosse vicina al mio modo di progettare: un oggetto ‘silenzioso’ che avesse delle proporzioni equilibrate, che fosse protagonista, ma non sopra le righe. Lo spunto di partenza per la progettazione era legato all’idea di un’estetica industriale più che decorativa” racconta Piero Lissoni “così è nata Link, che assolve perfettamente alla sua funzione e che tutt’ora uso nella maggior parte dei nostri progetti”.

Link è un oggetto ‘silenzioso’ dalle proporzioni equilibrate. Protagonista, ma non sopra le righe"