La mostra del Vitra Design Museum analizza quanto il surrealismo abbia influenzato il design degli ultimi cent’anni

28 settembre 2019 - 19 gennaio 2020

 

La mostra Objects of Desire: Surrealism and Design 1924 – Today esplora in modo esaustivo e analizza quanto il surrealismo abbia influenzato e dato impulso al design degli ultimi cent’anni.

Nei mondi onirici creati dalla corrente artistica del XX secolo, gli oggetti di uso quotidiano svolsero infatti un ruolo centrale: furono oggetto di straniamento, ironizzati o assemblati in strani esseri ibridi.

Sono nate così alcune delle opere chiave dell’arte moderna, fra cui Ruota di bicicletta (1913) di Marcel Duchamp o Telefono aragosta (1936) di Salvador Dalí.

La mostra Objects of Desire affianca alle opere d’arte del surrealismo oggetti di design per metterne in evidenza gli affascianti parallelismi e rimandi.

La mostra comprende opere di Gae Aulenti, Achille Castiglioni, Giorgio de Chirico, Le Corbusier, Salvador Dalí, Marcel Duchamp, Max Ernst, Ray Eames, Front, Shiro Kuramata, René Magritte, Carlo Mollino, Isamu Noguchi, Meret Oppenheim, Man Ray, Iris van Herpen e molti altri.