Intelligenza artificiale e robotica in mostra al Festival dei 2Mondi di Spoleto

Ex Chiesa della Manna d’Oro di Spoleto,

30 giugno - 14 luglio 2019

 

Neural Mirror è l'installazione curata dallo studio di interaction design Ultravioletto, promossa dalla Fondazione Carla Fendi in occasione Festival dei 2Mondi di Spoleto.

Nella splendida cornice della ex Chiesa di Santa Maria della Manna d'Oro di Spoleto, affacciata su Piazza del Duomo, l’installazione Neural Mirror porta tecnologia e innovazione nel campo dell’arte.

Lo studio Ultravioletto, in sinergia con la Fondazione presieduta da Maria Teresa Venturini Fendi, propone una riflessione sulle nuove tecnologie che domineranno il futuro e con le quali l’uomo è chiamato già oggi a confrontarsi, individuandone i privilegi e le opportunità, ma anche i rischi.

Il progetto si concentra sul riflesso visivo. In un ambiente immersivo in continua evoluzione, il visitatore, posto davanti a interfacce a specchio, viene scansionato e trasformato in una nuvola di punti tramite un algoritmo. Sesso, caratteristiche fisiche, stati emozionali, riferimenti demografici, il corpo fisico si traduce in un flusso di informazioni rielaborate in tempo reale dall’A.I.

Simile a una sorta di identikit virtuale, la combinazione di dati fisici e aspetti emozionali, viene trasmessa dall’intelligenza artificiale alla scrittura tramite la stampa, per mezzo di plotter progettati ad hoc che operano come amanuensi computerizzati.

Da soggetto biologico ad alter ego digitale, l’io trasfigurato del visitatore torna a farsi concreto nella tangibilità del segno grafico, in un’esperienza che fonde materialità e astrazione.

c"