L'innovativo allestimento di Xilografia per la nuova Grand Galerie del Musée de l'Air et de l'Espace di Le Bourget-Parigi

L'allestimento permanente realizzato da Xilografia – realtà italiana specializzata in progetti ad hoc per musei, eventi, fiere e showroom – per la nuova Grand Galerie del Musée de l’Air et de l’Espace di Le Bourget-Parigi permette di riscoprire il periodo della ‘conquista dell’aria’ che ha origine nel 1918.

 

Il Musée de l'air et de l'espace del Bourget, situato all'interno dell'aeroporto di Parigi-Le Bourget, è il più importante museo aeronautico di Francia e uno dei più grandi al mondo.

 

Dopo cinque anni di lavori di rinnovo, il Museo dell'aria e dello spazio francese inaugura la nuova, ampia e scenografica Grand Galérie che espone il primo dirigibile, La France, la cui navicella è stata restaurata di recente, insieme al timone e all'elica lunga 6 metri, oltre ad aerei della Grande Guerra, come Farman, Rep K, Breguet, Fokker.

Il nuovo allestimento rimette così al centro la figura dell’aereo.

L’apporto di Xilografia, che per la nuova Grand Galérie ha realizzato tutti gli elementi espositivi – vetrine, pedane e strutture in metallo per il posizionamento di alcune opere storiche –, è stato creativo, tecnico ma anche  tecnologico.

La realtà italiana ha infatti ingegnerizzato l’intero allestimento – sotto la supervisione dello studio di architettura parigino Scénografià che ha ideato il progetto – e proposto, rispetto a quanto indicato nel capitolato al museo, materiali alternativi per ottenere finiture ricercate e performanti.