Ombre come decori, decori come ombre. Ispirata all'architettura, alle piazze e ai monumenti italiani, la collezione di accessori per la casa del duo LatoxLato, scultorea e al contempo metafisica, misura il tempo con le ombre

Architetture e ombre sono le protagoniste di Meridiane, l'elegante collezione di accessori per la casa dalle linee pure e al contempo ricercate, classiche ma contemporanee, ispirata agli omonimi orologi solari che decorano le facciate di tanti palazzi e piazze italiani.

Il progetto è firmato da LatoxLato, l’officina di design fondata dai designer Virginia Valentini e Francesco Breganze de Capnist che propone arredi, complementi e accessori 100% made in Italy che celebrano l’architettura, l’arte e il legame con il territorio.

Fonte di ispirazione, le meridiane, strumenti di misurazione del tempo dalle origini antichissime, in cui lo scorrere delle ore è indicato dall’ombra dell’asta (o gnomone) proiettata sul quadrante dipinto su una superficie orizzontale o verticale.

Con questo progetto, Virginia Valentini e Francesco Breganze de Capnist confermano il loro tributo alle architetture classiche e rinascimentali italiane. Suggestioni metafisiche si affermano decise nel decoro della collezione, diventandone l’elemento caratterizzante. Ombre non proiettate, ma decorate’ indelebili’ sulla superficie bianca della ceramica che esaltano la preziosità di ogni manufatto.

Un racconto – senza tempo – che si traduce in forme architettoniche e volumi lineari, realizzati con sapiente abilità e artificio dalle mani di maestri artigiani italiani.

Gli altri protagonisti di Meridiane sono i materiali: la ceramica, bianca e tattile, richiama la tradizione classica italiana delle maioliche smaltate e offre la base ideale per i giochi di ombre dei decori e i metalli preziosi che enfatizzano gli elementi verticali – gli gnomoni – a cui corrisponde il decoro dell’illusoria proiezione dell’ombra.

La collezione si compone di quattro proposte per quattro momenti della giornata: il vassoio rotondo 06:45, la ciotola 12:30, il vassoio rettangolare 19.00 e la scatola 22.15. Quattro pezzi pensati per scandire, come una meridiana, la giornata, dall’alba al tramonto. Con un plus. Meridiane di LatoxLato sembra prendere in prestito un motto latino, che accompagna la meridiana di una strada di Roma: Horas non numero nisi serenas, non indico le ore se non serene.

Tutti gli accessori dalle forme essenziali sono realizzati in ceramica smaltata impreziosita da dettagli in oro 24k, platino e rame.

Il vassoio 06:45, con la sua successione di archi, ricorda i portici che circondano tante piazze italiane: da Venezia a Bologna, da Torino a Mantova. Al centro, spicca un elemento che evoca i monumenti monolitici della Roma imperiale. Il volume smaltato in oro 24k, platino o rame proietta la propria ombra sulla superficie orizzontale del manufatto, disegnando un inaspettato decoro, dando così vita a un raffinato – e ingannevole – gioco percettivo enfatizzato dal contrasto.

La ciotola 12:30 si distingue per l’obelisco centrale la cui falsa ombra si proietta sulla superficie curva del contenitore. Un’illusione che trasforma un oggetto semplice in un accessorio dall'eleganza non convenzionale.

Le piazze italiane tornano nel vassoio rettangolare 19:00 interpretate come un ampio spazio aperto con un elemento verticale centrale, che può essere letto come un obelisco, una fontana o una scultura. Il decoro-ombra disegnato a contrasto sulla superficie smaltata del vassoio rimarca l’originalità del pezzo.

La scatola 22:15 si ispira infine a un capolavoro dell’architettura moderna: Villa Malaparte, l’iconica residenza a picco sul mare di Capri commissionata dallo scrittore Curzio Malaparte all’architetto Adalberto Libera. 22:15 rende omaggio all’architettura razionalista dando forma, in scala, al celebre paravento sovrastante la struttura, l’elemento che, giocando proprio con la proiezione delle ombre, ha reso celebre la residenza.