Sul lungomare di Hong Kong, nasce la nuova destinazione del retail culturale. Architettura, arte, design, moda. E divertimento

La Silicon Valley della cultura di Hong Kong.

È con questa mission che nasce K11 Musea, la nuova destinazione per il retail culturale nel cuore di Victoria Dockside, ideata e creata dall’imprenditore Adrian Cheng, in collaborazione con più di 100 creativi internazionali, per ispirare e coinvolgere i consumatori, soprattutto giovani, attraverso una connessione immersiva tra creatività, arte e innovazione, arricchendo (e rinvigorendo) il lungomare di Tsim Sha Tsui

Pensato per essere A Muse by the Sea per coloro che lo visitano, l'Art Mall, che si si estende su una superficie di circa 120.000 mq distribuiti su 10 piani, propone un mix di architettura, design, moda e sostenibilità.

Il progetto, diretto da James Corner Field Operations e dallo studio di architettura Kohn Pedersen Fox, ha coinvolto 40 artisti, numerosi studi di progettazione – tra cui il celebre OMA, diretto da Rem Koolhaas e David Gianotten, LAAB, basato a Hong Kong, e Speirs + Major, specializzato in illuminazione – ma anche artigiani locali.

Concepito come un museo dal respiro internazionale, K11 Musea si propone come piattaforma per la sperimentazione artistica e l'ideazione creativa in una struttura che vuole abbattere i confini tra arte contemporanea e retail.

Opera Theatre, lo spettacolare e intricato atrium di K11 Musea, è rivestito da sinuosi pannelli in alluminio, dipinti a mano da artigiani locali e creati da studio LAAB.

A illuminare lo spazio le installazioni luminose di Speirs + Major – una ‘galassia’ di 1.800 luci – il maestoso lampadario Victoria di Lasvit e la luce naturale proveniente da Oculus, posto a 35 metri di altezza.

Tra le altre installazioni scultoree, lo scivolo alto 10 metri, progettato ad hoc dallo studio Monstrum per il parco divertimenti Donut Playhouse, all'interno di K11 Musea.