Interni a Bookcity Milano 2019 Tre donne, tre libri, tre storie di creatività imprenditoriale

L’appuntamento di Interni Magazine in occasione dell’edizione di Bookcity Milano 2019 si è concentrato sul contributo femminile nell’ambito dell’imprenditorialità e del design. Una liaison non così scontata: certo non si può affermare che il settore design vanti maggiori quote rosa ai vertici rispetto ad altre categorie d’impresa. Oggi si parla di un 5% di donne che, nel mondo, sono a testa delle imprese e il design risulta allineato a questo numero.

Ma, come scrive Sabina Belli, Ceo Pomellato, nel suo libro D come Donna. C come Ceo (RoiEdizioni), spesso le donne offrono come capitane d’impresa dei punti di vista inaspettati e creativi, funzionali a un team impegnato su tanti fronti quale può essere quello di un’industria. Nel design, settore che conta nel suo Dna creatività e innovazione, questo si è visto fin dagli esordi, con significative personalità femminili che hanno segnato indelebilmente la storia del progetto. Ne sono un esempio due protagoniste mitiche del Novecento.

La statunitense Florence Knoll (1917-2019), imprenditrice oltre che designer portò, in un mercato complesso come quello americano, i diktat del design razionalista e dell’International Style e protagonisti quali Marcel Breuer, Ludwig Mies van der Rohe, dando vita a Knoll International, ancora oggi imprescindibile brand di riferimento per tutti gli appassionati di design. Tra le italiane, non si può dimenticare una figura del calibro di Maddalena De Padova (1926-2014). Deus ex machina della De Padova, considerata la ‘signora dello stile’, colei che, a partire dagli anni Settanta, grazie agli spazi progettati per il suo negozio, alle sue collezioni di arredi e alle sue memorabili vetrine di corso Venezia a Milano, creò l’essenza del buon design, facendo per molto tempo del suo showroom l’indirizzo imprescindibile per chi voleva arredare una casa sotto il segno della milanesità.

L’appuntamento di Interni a Bookcity, ha coinvolto tre protagoniste d’oggi, con un ruolo decisionale nelle aziende di famiglia, nell’ambito della produzione, del management e della comunicazione di tre marchi che hanno fortemente condizionato i luoghi e lo stile del design a livello internazionale. Tre donne che, per competenza e passione nell’ambito editoriale e di comunicazione, hanno fortemente contribuito in prima persona alla realizzazione delle pubblicazioni dedicate alla propria azienda.

Un libro sulla collezione d’arte della Fondazione Bisazza per Rossella Bisazza; un racconto dedicato al figura del padre Elio, pioniere con Martinelli Luce nel lighting design per Emiliana Martinelli; un volume che raccoglie le soluzioni innovative di Edra, uno dei brand più creativi e innovatori dell’Italian Design per Monica Mazzei. Tre donne, tre Imprese, tre libri e una grande energia. (Patrizia Catalano)