Apre a Fiorano Modenese il museo storico di Iris Ceramica Group

Il museo storico di Iris Ceramica Group, inaugurato ufficialmente il presso la sede di Fiorano Modenese, segue un fil rouge cronologico che accompagna il visitatore dall’inizio degli anni Sessanta ai giorni nostri attraverso circa 600 oggetti – piastrelle, lastre, pezzi speciali, cataloghi e pubblicazioni – che raccontano l’evoluzione tecnica del distretto della ceramica italiana e dei prodotti del gruppo, ma anche la storia di un imprenditore che con incessanti progetti di sviluppo si è guadagnato la fiducia dei mercati internazionali. 

Lo spazio raccoglie e racconta la storia della holding di riferimento nella produzione di gres porcellanato e ceramica tecnica, ripercorrendo le tappe di un percorso iniziato nel 1961 dal presidente Romano Minozzi e affidato oggi alla figlia Federica.

Sin dal 1961, quando Romano Minozzi fondò la prima azienda Iris Ceramica, è stato quello dell’innovazione l’aspetto che più ha caratterizzato la sua visione imprenditoriale; valore condiviso anche dalla figlia Federica, oggi amministratore delegato di un gruppo che conta su 1500 dipendenti, 500 milioni di fatturato e di cui fanno parte brand come Iris Ceramica, Fiandre Architectural Surfaces, FMG Fabbrica Marmi e Graniti, SapienStone, Ariostea, Eiffelgres, Porcelaingres e Stonepeak.

Il futuro è di chi innova ” Romano Minozzi"

La nuova realtà fa parte di Museimpresa, l'associazione italiana dei musei e degli archivi d'impresa, promossa da Assolombarda e Confindustria che, attraverso la conservazione e la valorizzazione di documenti, materiali iconografici, oggetti, prodotti e macchinari, racconta la storia delle aziende made in Italy e dei loro protagonisti, valorizzandone l'heritage e l'identità.