Il super affermato pastry-chef Gianluca Fusto apre nel capoluogo lombardo il suo laboratorio di pasticceria. Golosità, tecnologia e design

Il covid-19 non blocca le iniziative e le aperture in Milano. A inizio di giugno si è inaugurato Fusto Milano, laboratorio di pasticceria dove si fondono tecnologia, design e gran pasticceria sotto la guida esperta del pasticcere Gianluca Fusto e della moglie Linda Massignan. Ricavato all'interno di una palestra degli anni 30 in via Amilcare Ponchielli 3, a due passi da Corso Buenos Aires, il progetto nasce da un sogno che ha preso lentamente forma nella mente del pastry chef nel corso dei suoi numerosi viaggi nel mondo.

E che ha iniziato a concretizzarsi quando è entrato per la prima volta nella palestra di via Ponchielli, cioè costruire nella sua città natale un luogo che lo rappresentasse a pieno avvalendosi di strumentazioni all’avanguardia: le temperatrici Selmi, Moretti Forni, Roboqbo, Irinox per la parte di refrigerazione e Kitchen Aid con la sua linea di elettrodomestici a uso professionale. Non mancano inoltre partner food di uguale eccellenza: Valrhona per il cioccolato, i prodotti lattieri di Elle&Vire e le farine di Molino Pasini, oltre a tanti piccoli produttori locali.

Un luogo di ricerca, sperimentazione, formazione e, soprattutto, di produzione. Nonostante l’emergenza sanitaria gli avesse impedito di presentarsi formalmente ai suoi concittadini, Gianluca Fusto nei primi giorni di aprile aveva già deciso di attivare il servizio di delivery e, successivamente, l’asporto, “addolcendo” le giornate dei milanesi costretti in casa durante il lockdown. Torte dolci e proposte salate che cambiano una volta al mese circa, seguendo la stagionalità delle materie prime e l’estro del pastry chef.