La mostra fotografica di Veronica Gaido a Roma

Musei di San Salvatore in Lauro, nel Complesso Monumentale del Pio Sodalizio dei Piceni a Roma

Dal 19 giugno al 20 settembre 2019 – Inaugurazione 18 giugno

 

La mostra fotografica Doppio Corpo di Veronica Gaido, a cura di Marco Di Capua e organizzata da Lorenzo Zichichi – Il Cigno GG Edizioni, raccoglie 20 opere, tratte da Invisible Cities e Aphrodites.

Presentato per la prima volta nel 2018, Invisible Cities svela il lato nascosto delle città con uno sguardo parallelo, ampio e misterioso. Come le città dell'omonimo romanzo di Italo Calvino sono sconosciute, non costruite con volumi e materiali reali, ma fatte di linee e forme smisurate, di luci e trasparenze inconsuete, in cui il ritmo delle facciate diventa pentagramma tridimensionale.

Anima, acqua e sensualità e l’apertura a nuovi orizzonti sono invece centrali in Aphrodites, lavoro avviato nel 2014 che riassume in sé il senso globale del progetto, accostandosi in maniera esplicita allo studio del movimento del corpo femminile proprio delle prime fasi del Futurismo.

Aphrodites sono le mie donne, la visione della mia fotografia secondo la danza e l’eleganza delle figure che scatto, ma che per scelta non post-produco "

Le fotografie di Veronica Gaido uniscono originalità, individualità e velocità riuscendo a restituire emozioni personali, una sorta di “onda densa e luminosa, come una piccola epifania” del reale, come l’ha definita Philippe Daverio.