“La mostra nasce dal desiderio di Patrizia Moroso di celebrare un percorso iniziato più di 20 anni fa, quando fotografai i primi prodotti che Ron Arad aveva disegnato per Moroso, la Spring Collection”, racconta il fotografo Tom Vack.

La mostra espone circa 20 foto in scala 1:1 scattate da Tom Vack raffiguranti prodotti disegnati negli anni da Ron Arad per Moroso. Le immagini, fissate e sostenute da strutture autoportanti in ferro, sono stampate su tela elastica e montate su telaio d’alluminio o impresse su plexiglass con l’aggiunta di una pellicola specchiante. Affiancano gli scatti alcuni emblematici prodotti firmati da Ron Arad per Moroso.

L’allestimento, concepito dall’architetto Ester Pirotta, si sviluppa secondo un ordine cronologico ed è connotato dall’impiego di un tubolare rosso come fil rouge che indica la progressione del racconto, disegnando una sorta di linea del tempo.

Il tema Open Borders è espresso dalla fervida sperimentazione che accomuna gli attori in gioco: Tom Vack tra luce e fotografia, Ron Arad e il suo genio creativo, Moroso con le sue collezioni iconiche e pionieristiche. Tutti si sono fatti portavoce di una grande libertà progettuale ed espressiva, valicando i confini delle singole discipline.

 

Mostra Ron Tom Tom: Ron Arad + Tom Vack

Progetto: Tom Vack e Ester Pirrotta

Realizzazione: Moroso

 

gallery gallery
Ron Tom Tom: Ron Arad + Tom Vack
gallery gallery
Ron Arad (ph. Larry Dunstan)
gallery gallery
Tom Vack
gallery gallery
Ester Pirrotta