Sculture di Stefania Pennacchio e fotografie di Alberto Moro in omaggio al monaco buddista Eisai Myoan che diffuse la cultura del tè in Giappone
Inaugurazione giovedì 21 novembre 2019, dalle ore 17 alle 21

Le Suite di Palazzo Segreti, via Quadrio 15, Milano

In esposizione 22-28 novembre, ore 10-18. Ingresso libero.

In esposizione alcune opere degli artisti Stefania Pennacchio, scultrice, e Alberto Moro, fotografo, in omaggio al monaco buddista Eisai Myoan che diffuse la cultura del tè in Giappone.

Il progetto artistico è stato sviluppato da Federica Cadamuro Morgante e curato da Carlotta Venegoni.

Stefania Pennacchio presenta un'inedita serie di oggetti d’arte, composta da cinque servizi da tè in ceramica Raku, mentre Alberto Moro, profondo conoscitore della cultura nipponica, attraverso i suoi scatti in cui ogni attimo diviene eterno, narra volti e ambientazioni appartenenti all’antico rito della cerimonia del tè.

Durante l’evento inaugurale, si svolgerà una dimostrazione della tipica cerimonia del tè giapponese, officiata da Alberto Moro, riconosciuto a livello internazionale maestro di questa pratica ancestrale e suggestiva.

Il rito prevede l’utilizzo di oggetti poveri, tazze e ciotole in argilla, di dimensioni tali da poter essere contenuti nel palmo di una mano. La scultrice enfatizza i manufatti rendendoli oggetti d’arte che intrecciano mondo antico e contemporaneo, cultura mediterranea e orientale.

In mostra anche cinque opere figurative di Stefania Pennacchio, selezionate da uno dei primi e maggiori sostenitori e collezionisti dell’artista, Santo Versace.

Si tratta della prima apparizione in Italia di questi pezzi dopo la loro esposizione in Cina. La scultrice è stata infatti selezionata dal governo cinese quale ambasciatrice della cultura italiana per le manifestazioni culturali internazionali del 2018.