La città campana apre le porte al design con la seconda edizione di Edit Napoli (16-18 Ottobre 2020 - Vico San Domenico Maggiore 18), manifestazione dedicata a progetti di design, artigianato e alle aziende craft oriented ideata dalla curatrice e storica del design Domitilla Dardi e dall’imprenditrice Emilia Petruccelli

Nella cornice del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore, presenzieranno alla edizione 2020 di Edit Napoli oltre 50 espositori, tra cui brand come Bottega Nove, Ceramica Gatti, Alvaro Catalán de Ocón, De Castelli, Piatto Unico, Plinio il Giovane a cui quest’anno si aggiunge un corposo gruppo di autori under 30.

Tante le iniziative site-specific che danno la possibilità ai visitatori, in totale osservanza delle norme anti-covid, di visitare alcune prestigiose location del città partenopea. Tra queste, al Museo Filangeri, sarà presentata Ceramic Tower di Jaime Hayon: una torre alta 5 metri piena di colorati oggetti in ceramica che celebra il sodalizio ventennale tra il creativo spagnolo e Bosa, l’azienda veneta artefice del progetto.

Inoltre il nuovo brand design-oriented Orografie, che lancerà la sua prima collezione nel 2021, ha ideato una open call per un workshop che si svolgerà nel complesso di Santa Maria Maggiore per quattro giorni (15-18 ottobre). 20 candidati idonei under 35 presenteranno i progetti realizzati durante il workshop a una giura composta da Francesco Faccin, Carolina Martinelli, Francesca Lanzavecchia, Elena Salmistraro e Vittorio Venezia che, insieme alle due ideatrici di Edit Napoli e a Giorgia Bartolini e Vincenzo Castellana (rispettivamente founder e Art Director di Orografie), selezioneranno i tre migliori progetti che entreranno a far parte della collezione Orografie.

Infine, per chi non potesse visitare la manifestazione dal vivo, Edit Napoli ha attivato una ricca piattaforma digitale che permette di attraversare l’intero allestimento. Info sul sito editnapoli.com