C'è tutta la poesia, colta e sussurrata, di Ron Gilad nella cucina disegnata – e colorata – per una casa di ringhiera milanese. Ispirata al dipinto ‘Orange and Yellow’ di Mark Rothko, GP Kitchen ha tutti gli ‘ingredienti’, dosati con sapienza e minuzia, per diventare un'opera d'arte. Dai dettagli retrò

Accolta in una nicchia accesa da pennellate di giallo e rosso, la cucina ideata da Ron Gilad per una casa di ringhiera nel quartiere Isola di Milano ha le linee pure e minimali che distinguono la sua cifra stilistica colta e sofisticata. Le forme geometriche, nette e precise, paiono al contempo sussurrate ed evanescenti.

A rendere vivo e vissuto l'ambiente disegnato  e colorato – da Ron Gilad, i dettagli, i materiali e le tonalità dai rimandi retrò e dalle campiture analogiche: ‘ingredienti’ dosati con sapienza e minuzia, ispirati a un'opera d'arte dalle cromie fiammeggianti.

“Anche se personalmente cucino raramente, mi piace il buon cibo” spiega il designer nato a Tel Aviv e residente a New York. “Persone creative intorno a me, nelle loro cucine, danno vita a manufatti commestibili’ che, oltre ad avere un buon sapore, hanno le caratteristiche estetiche di un’opera d’arte. È come se i materiali fossero gli ingredienti, la cui preparazione necessita di maestria, in quanto il cliente è molto esigente. Come lo sono io”.

GP kitchen è stata concepita come il regno dei colori” prosegue Ron Gilad. “Lo spazio è come un dipinto di Mark Rothko: incorniciato e appeso alla parete della sala da pranzo permette di entrare nelle sue viscere. La sua celebre opera Orange and Yellow ha infatti ispirato la tavolozza colore. Grazie alle speciali finiture di Quadrodesign siamo stati in grado di incorporare anche il rubinetto, che è diventato parte del dipinto...”.

Per la cucina è stato infatti scelto il raffinato rubinetto della serie Levo in acciaio inossidabile AISI316L nella speciale finitura – calda e al contempo preziosa  PVD Rose Gold.

Come le linee pulite di GP Kitchen, anche la forma e la funzionalità del rubinetto Levo sono ridotte al minimo, trasformandolo in un elemento d’arredo essenziale e senza tempo. Il semplice – ma tecnicamente avanzato – movimento di attivazione, rappresenta, nella sua forma più pura, la base del progetto.

Nel rispetto della filosofia di Quadrodesign, Levo è stato disegnato nel rispetto dell’ambiente: la cartuccia progressiva riduce l’utilizzo della caldaia, l’aeratore aiuta a ridurre il flusso dell’acqua e l’acciaio inossidabile AISI316L con cui è realizzato è un materiale completamente riciclabile, atossico e resistente agli attacchi di acqua salina.

Una cucina essenziale in cui entrare in punta di piedi. Un'opera d'arte, incorniciata e appesa’ come un quadro in cui immergersi. Con un pizzico di fantasia, qualche oggetto domestico retrò e con tutta l'eleganza pura, semplice ma celebrale, di Ron Gilad.