Durante la quarantena, la cucina è diventata più che mai il cuore pulsante della casa. Ma anche del giardino

In queste settimane di ‘reclusione forzata’, la cucina è diventato un rifugio, un luogo accogliente che si trasforma a seconda delle esigenze, diventando (ancora di più) l'ambiente protagonista della casa.

Da Fantin a Fir Italia, passando per InSinkErator, Sabaf Group e Talenti, alcuni brand del design, propongono idee e consigli per vivere nel miglior modo possibile un momento così difficile.

Dare un tocco di colore alla propria cucina in un momento così grigio non solo è possibile ma è consigliabile.

Totalmente in metallo 100% riciclabile, solida e duraturaFrame Kitchen di Fantin è proposta a 3 o 2 moduli (larghi soltanto 128 cm) declinati in una palette cromatica composta da 46 tonalità, dai neutri ai colori più intensi permettendo di realizzare molteplici soluzioni dall'estetica vivace.

Il materiale che asseconda le più svariate esigenze estetiche e funzionali della cucina è il gres porcellanato.

 

Oggi più che mai, centro nevralgico della vita di ciascun membro della famiglia, l'ambiente cucina deve essere un ambiente (multi)funzionale e igienico, piacevole e accoglienteResistente, impermeabile, ignifugo e, appunto, igienico, il gres può assumere l’aspetto di altri materiali che per loro natura non possiedono tutte queste caratteristiche, dal marmo alla pietra, dal cemento al legno, fino al vetro. 

Ceramiche Refin offre un'ampia gamma di collezioni in gres per tutti i gusti estetici e le esigenze progettuali. 

 

In questo periodo di permanenza ‘forzata’ in casa, l'utilizzo di acqua è più intenso. È quindi importante scegliere miscelatori che evitino sprechi, coniugando risparmio idrico e sostenibilità ambientale.

Caratterizzati da un linea cilindrica sinuosa, gli erogatori KitchenSteel in acciaio inossidabile AISI 316L di Fir Italia garantiscono igienicità e semplicità di pulizia, resistenza e durata nel tempo, oltre ad essere ecocompatibili e riciclabili al 100%. Sono inoltre a risparmio idrico e dotati di riduttori di portata del getto d’acqua a 6 l/m, garantendo circa il 50% in meno di consumo di acqua. Tra le diverse versioni disponibili, anche la variante con doccetta estraibile che consente di indirizzare l’acqua solo dove ce n’è bisogno.

 

La multinazionale americana InSinkErator propone invece una soluzione ingegnosa che semplifica la vita, senza bisogno di uscire di casa.

Ha inventato il dissipatore alimentare domestico – o tritarifiuti – che posto sotto il lavello permette di eliminare all’istante qualsiasi tipo di residuo organico. Dalle bucce alle ossa, dai noccioli gli avanzi, tutto sparisce in pochi secondi senza lasciare traccia. La cucina rimane così pulita, senza bisogno di ricorrere al sacchetto dell’umido, e quindi di dover uscire a buttarlo.

Per quanto riguarda il piano cottura a gas, i bruciatori Sabaf garantiscono un’efficienza pari al 68%, ben il 30% in più rispetto alla normativa europea. Questo significa che per cucinare un piatto o far bollire l’acqua si utilizzerà molto meno gas e ci vorrà meno tempo rispetto a prima, evitando sprechi e con un risparmio energetico che fa bene’ al consumatore e all'ambiente.

Per i più fortunati che dispongono di un giardino o di una terrazza, Talenti ha ideato, insieme all’architetto Nicola De Pellegrini dello studio Anidride Design, l’elegante cucina outdoor Tikal che diventa un vero e proprio ambiente completo dove cucinare e mangiare allo stesso tempo. 

L'imponente struttura in acciaio Zinco Magnesio e alluminio (Magnesit) con piano in gres effetto cemento presenta speciali verniciature per esterni adatte alle alte temperature.

Tikal, completo di barbecue, piano cottura, frigobar e cantinetta, diventa così il fulcro conviviale intorno al quale la famiglia si riunisce per cucinare, per mangiare e per vivere l'ambiente esterno.