In Alta Valle di Susa, affacciato su un bosco, uno chalet fiabesco, raccolto e accogliente, è stato pensato come un microcosmo abitativo, acceso da fiammanti venature radical

Al confine tra Italia e Francia, nell’Alta Valle di Susa, si annida Folie Falò, un'onirica casetta di montagna affacciata sul bosco di Claviere, progettata da Sceg Architetti, studio di architettura torinese fondato dalla coppia italo-greca Stefano Carera e Eirini Giannakopoulou che nei suoi progetti coniuga la razionalità piemontese allo spirito greco.

Un'incantevole, raccolto e accogliente, microcosmo abitativo pensato per una famiglia formata da due architetti. Il cuore del rifugio è la zona giorno dove a spiccare, tra oggetti vintage, complementi di design e dettagli alpini scelti con cura, è la fiammante superficie lignea Sottasass Red di Alpi, fil rouge dell’intero intervento progettuale, che dona personalità, scalda e accende, come un falò – appunto –, Folie Falò.

In soli 30 metri quadrati di superficie, che racchiudono cucina, sala da pranzo, un bagno e sei posti letto, lo studio Sceg racconta il proprio approccio progettuale in modo poetico e al contempo pragmatico, in costante equilibrio tra emozione e funzionalità, tradizione e contemporaneità, ricerca materica e interpretazione stilistica.

Ogni elemento d'arredo, ogni oggetto, ogni tessuto, ogni decorazione è parte della narrazione progettuale.

Nell'ambiente giorno, ad emergere, sono la panca e i ripiani realizzati in legno Sottsass Red di Alpi. Come altri elementi d'arredo disegnati ad hoc sono entrambi bordati da eleganti profili in ottone. Anche la deliziosa petit cuisine, punteggiata dalla collezione di ceramiche Azulej di Mutina, che contrasta il rosso acceso con le sue delicate tonalità che dal rosa antico declinano in un sofisticato grigio polveroso.

La texture dai richiami radical-vintage chiaramente riconducibili ad Ettore Sottsass si caratterizza per l'intensificazione del motivo, quasi ipnotico, delle venature che enfatizza la tonalità rossa vivida del legno. Come un fuoco che scalda, Red Sottsass accende con la sua presenza distintiva tutti gli ambienti dello chalet: dallo schienale della panca a muro nella zona pranzo alla consolle nel corridoio che guida fino alla zona notte, fino alle testiere dei letti.

Folie Falò si rivela così una scenografia, teatrale e fatata, dall’atmosfera alpina, intima e calda come un fuoco tiepido e rassicurante – con qualche scintilla di design ardente dagli echi colti e vibranti – perfetta per ospitare la vita in montagna, in tutte le stagioni.