La mostra della storica manifattura svizzera Audemars Piguet a Tokyo Midtown è un viaggio immersivo tra alta orologeria, arte e design

Tokyo Midtown, Grass Square, Roppongi, Tokyo, Giappone

19 ottobre - 4 novembre 2019

Audemars Piguet presenta Beyond Watchmaking, una mostra suggestiva che crea un dialogo tra alta orologeria e arte, offrendo un viaggio immersivo all'interno dell'universo culturale e creativo della storica manifattura svizzera.

L'iniziativa fa parte della 13a edizione di Tokyo Midtown Design Touch 2019, una serie di eventi d’arte pubblici con focus specifico sui cinque sensi.

Beyond Watchmaking racconta la storia dei sapienti artigiani di Audemars Piguet che nel tempo non hanno mai smesso di sviluppare nuove abilità e tecniche speciali, con risultati (di precisione) sempre più sorprendenti, di generazione in generazione.

Ripercorrendo i 144 anni di storia della manifattura, la mostra espone oltre 150 orologi appartenenti alle collezioni storiche e contemporanee di Audemars Piguet, compresi capolavori di ‘complicazione orologiera’ e design pionieristico, a cui si alternano spazi di incontro e scambio dedicati al savoir-faire ancestrale del brand svizzero.

Mathieu Lehanneur ha configurato lo spazio espositivo con la forma di un ampio anello di rame strutturato attorno a repliche di rocce modellate nella Vallée de Joux, in Svizzera, in omaggio alle origini geografiche di Audemars Piguet.

Intorno, 12 porte si aprono per svelare le tappe fondamentali, dal punto di vista tecnico e progettuale, del percorso che ha scandito la storia dell'azienda.

Simile a un quadrante d'orologio, lo spazio circolare prende vita, mentre i visitatori si tuffano nell'heritage della manifattura.

Completato da spettacolari installazioni realizzate ah hoc dagli artisti Ryoji Ikeda, Alexandre Joly e Dan Holdsworth, lo spazio racconta le origini, la sapienza artigiana e il perfezionismo che contraddistinguono da sempre la prestigiosa manifattura, nonché la complessità del tempo vista attraverso la lente dell'arte contemporanea e del design.

In particolare, l'installazione audiovisiva data-verse 2 di Ryoji Ikeda all'ingresso della mostra, si basa sui dati per proporre un viaggio attraverso il cosmo, dalla scala microscopica a quella umana fino al macroscopico.

La prima variazione della trilogia di Ikeda è stata svelata lo scorso maggio alla 58a Mostra Internazionale d'Arte - La Biennale di Venezia, dove si trova ancora esposta fino al 24 novembre 2019.

Audemars Piguet consolida così un dialogo immersivo e ispirazionale tra pratiche creative.

Beyond Watchmaking rappresenta un ponte tra la nostra casa che si trova nel mezzo delle montagne del Canton Giura svizzero e il resto del mondo, Tokyo in particolare. Sin dalla fondazione della manifattura, abbiamo sempre cercato ispirazione nelle diverse culture, onorando allo stesso tempo le nostre radici che affondano nella Vallée de Joux. Le opere messe in mostra sono la testimonianza delle solide e durature collaborazioni che abbiamo sempre promosso con artisti la cui pratica rispecchia la natura perfezionista ed esperienziale del nostro mestiere” ha spiegato François-Henry Bennahmias, CEO Audemars Piguet.

Beyond Watchmaking rappresenta un ponte tra la nostra casa che si trova nel mezzo delle montagne del Giura svizzero e il resto del mondo, Tokyo in particolare"