Dalle geometrie pure e rigorose, i moduli specchiati della collezione Gemme di Artelinea permettono di creare composizioni versatili e raffinate per la sala da bagno. E non solo

Stare al passo con i trend del bagno e la loro incessante evoluzione non significa soltanto osservare, ma anche interpretare e anticipare, ricercando l’equilibrio tra forma e funzionalità, tra bellezza e utilizzo. Un intento (anche) emozionale che è alla base della creazione della collezione Gemme disegnata dallo studio Bizzarridesign per Artelinea. Un originale rivestimento a specchio componibile, estremamente versatile e raffinato, adatto sia alla sala da bagno che ad altri ambienti della casa, parte integrante del catalogo Metamorfosi dell'azienda fiorentina. 

Guarda qui la collezione Metamorfosi

Ciascun modulo, spesso circa 11 mm, è formato dall’accoppiamento stratificato tra specchio e ceramica, uniti da una particolare tecnica di incollaggio sottovuoto e in temperatura con uno speciale sigillante, che crea un unico elemento resistente all’umidità e agli agenti chimici. 

Guarda anche la collezione Plissé di Artelinea

Una serie di forme geometriche pure, tra cui il rettangolo, l'esagono e le losanghe, contraddistingue questa collezione di specchi predisposti per l’incollaggio a parete, le cui finiture superficiali esistono nelle colorazioni fumé grigio, fumé bronzo e specchio. Le composizioni di specchi possono seguire schemi predefiniti oppure essere posate liberamente. Inoltre ciascun elemento può avere dimensioni personalizzate, secondo i gusti e le esigenze progettuali.

Guarda anche la collezione Dama di Artelinea

Un raffinato profilo di chiusura in alluminio, disponibile nelle finiture spazzolato bronzo o spazzolato peltro, correda gli specchi della collezione Gemme, i cui moduli svelano tutte le potenzialità espressive del vetro nel pieno rispetto della più rigorosa geometria.