Brutalist architecture è un movimento controverso che ha avuto origine in Gran Bretagna poco dopo la seconda guerra mondiale, originando strutture espressive fatte di materie prime con un’estetica senza compromessi e ‘robusta‘.

 

Per la mostra al Vitra Design Museum, il collettivo di architettura Assemble (vincitore del Premio Turner 2015) e l’artista Simon Terrill hanno utilizzato materiale d’archivio dal Royal Institute of British Architects (RIBA) per ricreare “brutalist playground” attualmente demoliti in installazioni architettoniche ibride e sculture in cui ci si può entrare e camminare per adulti e bambini.

 

La mostra è stata originariamente commissionata dal Royal Institute of British Architects (RIBA).