L’esposizione traccia la storia progettuale di quindici sedie Kartell (dalla Universale alla Piuma, passando per la Maui) realizzate dagli anni ’60 ad oggi, che hanno portato importanti innovazioni nella tipologia della seduta in materiale plastico.
La sedia, indiscussa protagonista della storia del design, con Kartell diviene anche oggetto iconico in materiale plastico.
Proporre novità à per questa tipologia è una sfida continua, dove i caratteri innovativi della produzione devono essere parte del progetto tecnico, dell’ergonomia e dell’estetica, ma dove è anche strettamente necessario farsi interpreti di nuove modalità di fruizione dell’oggetto seduta, guardando al futuro dei modi di abitare, delle tecnologie produttive e dei materiali.
Le sedie in mostra portano la firma dei più importanti designer e di maestri quali Gae Aulenti, Ron Arad, Carlo Bartoli, Anna Castelli Ferrieri, il trio Giorgina Castiglioni – Giorgio Gaviraghi – Aldo Lanza, Centrokappa, Joe Colombo, Piero Lissoni, Vico Magistretti, Masayuki Matzukaze, Philippe Starck.