Presso il nuovo spazio Fatto ad Arte i(via Cesare Correnti 20) è esposta un’accurata selezione di opere realizzate dai migliori laboratori di artigianato artistico, di eccellente qualità, a metà tra arte e disegno industriale. Oggetti che hanno la capacità di cogliere (e raccogliere) nel manufatto lo spirito ed il patrimonio culturale degli uomini che abitano un particolare territorio. In questa mostra, prima di una serie di attività  in calendario che vivacizzeranno lo spazio di via Cesare Correnti tutto l’anno, l’attenzione si focalizza sulla ceramica di Caltagirone e la pietra leccese. Teste in ceramica smaltata di Ugo la Pietra rappresentanti le 4 Stagioni e alcune professioni; un tavolo, Mediterraneo, sempre progettato da Ugo La Pietra, con un piano di piastrelle blu cobalto, alcune arricchite da graziose figure in rilievo come donnine che giocano a palla e cavalli alati, dalla bellezza “onirica” e quasi felliniana. In pietra leccese sarà esposta la Collezione della memoria, disegnata daAndrea Branzi e Ugo La Pietra, progetto di merchandising museale degli anni’90, e due grandi sculture concettuali di Alvaro Siza.