Da sinistra, Massimo Iosa Ghini, Giampiero Mughini, Cesare Picco.