Progettato da Studiotamat, Cromatica è un luminoso appartamento all’ultimo piano di una palazzina anni ’30 affacciata su Villa Ada nel quartiere Parioli, trasformato in uno spazio conviviale con un’ampia terrazza giardino

Alchimie cromatiche, luminose e lussureggianti a Roma, dove Studiotamat ha trasformato un appartamento di 160 mq, situato all’ultimo piano di una palazzina anni ’30 affacciata su Villa Ada, nell’esclusivo quartiere Parioli, in un grande spazio conviviale, inondato di luce naturale e aperto verso l’esterno grazie a un’ampia terrazza giardino di 100 mq.

Leggi anche: Casa Totem a roma by Studiomat

Lo stato originale dell’attico

L’appartamento si sviluppa seguendo una configurazione a forma di C’ con il fronte longitudinale a contatto diretto con lo spazio outdoor. Originariamente presentava un impianto frazionato, con tante stanze di dimensioni ridotte, distribuite da un lungo corridoio.

Spazi flessibili e conviviali

“In accordo con la coppia di proprietari, che desiderava una casa da vivere in ogni stagione, con spazi aperti e flessibili da sfruttare senza soluzione di continuità, abbiamo demolito tutto il possibile, ricostruendo solo l’indispensabile” racconta Matteo Soddu, cofondatore con Tommaso Amato e Valentina Paiola di Studiotamat, dinamica realtà romana.

Ambienti fluidi rivelano soluzioni intime e accoglienti

Il risultato è un ambiente fluido, per dare vita a uno schema distributivo contemporaneo che lascia ampio margine a soluzioni originali per modulare il grado di privacy e amplificare le possibilità d’uso dei diversi ambienti, da morbide tende a pannellature scorrevoli disegnate ad hoc.

La permeabilità visiva tra interni ed esterno

A guidare la progettazione è la permeabilità visiva tra gli ambienti, la relazione diretta tra interni ed esterno, e l’uso audace del colore, cui si deve il nome di Cromatica, con il quale gli architetti hanno battezzato il progetto.

Una galleria - serra indoor attraversa la casa

Una galleria ariosa, lunga circa 8 metri, comunica direttamente con l’esterno tramite due grandi porte finestre. È pensata come una serra indoor che ospita diverse specie di piante, grande passione della proprietaria.

Un’alcova blu acceso

La camera degli ospiti è posizionata all’interno di una nicchia: un’alcova blu acceso celata dietro morbide tende color prugna che riprendono il colore delle pareti circostanti.

La zona notte schermabile

In prossimità dell’ingresso, la camera padronale, dotata di un bagno privato articolato in più spazi, è caratterizzata da toni neutri alle pareti e da arredi semplici e lineari, che infondono serenità e favoriscono il relax. La zona notte è schermabile all’occorrenza grazie a due pannelli scorrevoli a tutta altezza.

Il living al centro della casa e della vita quotidiana

All’estremità della galleria, che funziona da proscenio, si apre la grande quinta teatrale del living, la cui parete di fondo, dal forte colore rosso acceso, mette in vibrazione lo spazio. Il cambio di pavimentazione individua i diversi ambiti della sala: il parquet in noce sottolinea la fascia centrale più conviviale, dominata dal camino completamente rivestito in zellige della stessa tonalità della parete. Appena oltre c’è la zona pranzo, mentre sullo sfondo, un’ampia vetrata scorrevole scherma la cucina. Una porta con oblò e apertura a saloon dà accesso alla zona di servizio e all’ingresso secondario.

Un eden colorato

Con Cromatica, Studiotamat firma un’elegante ristrutturazione a tutto colore, dove soluzioni insolite ed estremamente funzionali si fondono con scelte cromatiche, appunto, ardite, con uno sguardo sempre attento all’interazione tra lo spazio e la luce. Un eden colorato per una pausa gioiosa dalla città.