I suggerimenti della stylist Laura Tocchet per allestire la tavola di Capodanno 2024 in grande stile con la complicità di tessuti, stoviglie e calici ultra chic

Pensare a come allestire la tavola di Capodanno è una cosa seria, serissima! Quantomeno per chi, questo 31 dicembre, ha in carico la gestione di apparecchiatura e allestimento della dining room.

Il primo consiglio è assolutamente di buon senso: evitate di strafare e mantenete i preparativi nell'ambito della ragionevolezza.

Casa vostra non è Bukingham Palace! Quanto al resto, abbiamo chiesto a una stylist preparatissima in materia di condividere consigli e ispirazioni per allestire la tavola di Capodanno in modo che sia degna di un servizio fotografico.

Leggi anche: Pranzo di Natale a zero stress: istruzioni per l'uso

Tavola d'autore per Capodanno: le basi

Come sottolinea Laura Tocchet, set designer e interior stylist, «il cenone di Capodanno rappresenta un momento di convivialità, gioia e affetto. La perfetta occasione per riunirsi, salutare insieme l’anno passato e farsi a vicenda un grande in bocca al lupo per quello che verrà.

A chi ha scelto di allestire la cena di Capodanno in casa spetta il compito di creare una tavola allegra e confortevole, dove tutti possano sentirsi a proprio agio.

Una buona idea per la riuscita della tavola di Capodanno consiste nello scegliere uno stile in grado di legare ogni elemento presente, dalle stoviglie alle decorazioni. La resa, in questo modo, sarà coerente e di sicuro impatto».

Alcune ispirazioni per la perfetta tavola di Capodanno

Prosegue Tocchet: «se vi trovate in montagna vi invito a coprire il tavolo con una tovaglia dai toni neutri e chiari, servendo le varie portate in piatti fumanti e posizionando stuzzichini, formaggi e torte su alzatine di legno e/o su vassoi di pietra, idealmente locale.

Lucine e festoni di pino, abete ed eucalipto per completare.

Chi ama le tavole opulenti non potrà rinunciare a una tradizionale tovaglia di cotone bianco o rosso, a seconda dei gusti, oltre che al servizio completo di piatti e posate, pensando a ogni singola portata.

Il sottopiatto rimane un dettaglio evergreen, specie se classico in argento oppure in vimini intrecciato per un tocco più country. Immancabili i calici in vetro, differenziandoli per aperitivo, acqua e vino.

I centrotavola artigianali creano un focus visivo familiare e vivace, ma la vera differenza la faranno i segnaposto scritti a mano, con magari l'aggiunta di un mini disegno o di una frase dedicata a ciascuno degli ospiti.

Un altro elemento in grado di rendere l'atmosfera très chic è il bouquet di fiori, se possibile coordinato alla palette cromatica della tavola. E poi candele, meglio se non profumate per evitare che coprano i sapori e i profumi dei piatti.

Infine una tavola più moderna, minimal, in stile quiet luxury. In questo caso non possono mancare ceramiche handmade, vetri sinuosi e lineari, oggetti in acciaio o argento e perché no?, alcuni accessori vintage, come il tessile in lino o cotone bianco naturale per tovaglia e tovaglioli.

Se avete la fortuna di avere il corredo della nonna ricamato a mano con piccoli motivi, non esitate a sfoggiarlo. Piccoli oggetti inusuali renderanno originale la mise en place. Vi sembra troppo? È pur sempre Capodanno!».

Foto di copertina: Lisa Corti, collezione Resort 2024