Non è ancora un Salone dell’auto ma poco ci manca: il FuoriSalone registra una presenza crescente di spazi e istallazioni ideate e realizzate dai marchi delle quattro ruote che lo usano per parlare delle grande tematiche del progetto

La sempre più massiccia presenza dei marchi di auto al FuoriSalone non si spiega più con il desiderio di presentare modelli innovativi, tendenzialmente elettrici e al top del design. Al contrario, la Design Week milanese è sempre più vissuta come il luogo perfetto per comunicare filosofie e strategie che vanno oltre il prodotto, centrate sui grandi temi della sostenibilità e dei nuovi modi per garantire la mobilità individuale.

La protagonista assoluta, come nelle passate edizioni, è Audi, presente con la sua Audi House of Progress in piazza Cordusio, dove debutterà una nuova straordinaria vettura, una concept, un prototipo, la Audi Urbansphere che prefigura stili e tecnologie di quelle che saranno le future automobili tedesche, a tendere con guida totalmente autonoma.

In un’altra non meno prestigiosa location, la House of BMW di via Pietro Verri, in pieno quadrilatero della moda, si trasformerà in uno spazio artistico sperimentale, una sei giorni di riflessioni (il titolo è: Tales from a neo collective future) sui temi della connessione, della digitalizzazione e della circolarità, con istallazioni, workshop e dibattiti curati da Mike Meiré, direttore artistico, designer e artista.

Sparks of tomorrow, scintille dal domani è invece il titolo dell’istallazione curata da Lexus, brand premium del gruppo Toyota, aperto al Superstudio in via Tortona.

L’obiettivo è di presentare idee elettrizzante per un futuro migliore, con l’esposizione dei prototipi dei finalisti del Lexus Design Award, l’istallazione ON/ di Germane Barnes, nonché progetti di mobilità 2040 degli studenti del Royal College of art di Londra.

Ancora in una 'casa', al CUPRA Garage di Corso Como, il brand premium di Barcellona si presenta in duplice veste: con Mooney VR46 Racing Team, la squadra ufficiale di Valentino Rossi, della quale CUPRA è Official Automotive Partner nei campionati mondiali di MotoGP e Moto2; e nell'area esterna, sempre in Corso Como, con una particolare esperienza immersiva che consentirà ai visitatori di interagire e connettersi con l'animo unconventional di CUPRA.

Ultimo ma non ultimo, la Casa coreana Hyundai affida alla sua affiliata Hyundai Transys (produttore di parti per auto, qui in tandem con Dyloan, Dani per Lineapelle) un innovativo concept di seduta per la mobilità del futuro, uno spazio multifunzionale per offrire ai passeggeri un’esperienza unica di mobilità.

Non a caso la presenza coreana è battezzata Shift to Regenerative Mobility, il tutto visibile in via Gorani 5 a Palazzo Gorani, nello spazio Lineapelle.