Zona Tortona sarà uno dei centri più vivaci e scenografici del FuoriSalone 2022. Merito dei temi caldi del distretto: design al femminile, arte, natura e tecnologia. E soprattutto: il futuro

Il Superstudio Più, Base Milano, Opificio 31. E tutti gli spazi satellite che ruotano intorno agli hub del FuoriSalone 2022 in Zona Tortona. Un distretto che si spinge fino ai Navigli e alla Barona, sfiorando sia quartieri hype che la periferia, cambiando anno dopo anno configurazioni e nomenclature.

Leggi anche: Il FuoriSalone 2022 al Brera Design District

I temi di quest’anno coprono un arco che va dal pop - il design al femminile, il nuovo open air metropolitano, la sostenibilità - al design addict. Zona Tortona, così come è raccontata nelle conferenze stampa, promette slancio sperimentale e una moltitudine di macro e micro eventi: per fortuna tutti i player della zona si  impegnano a progettare con riuso e upcycling bene in mente.

Leggi anche: Il FuoriSalone 2022 alle 5Vie

Cosa vedere in Zona Tortona durante il FuoriSalone 2022: la selezione di Interni

Ögonblick - A Life at home exhibition

Ikea Festival, Base Milano, via Bergognone 34

Da vedere perché: H22 è un progetto nato a Helsingborg, in Svezia, per costruire la città sostenibile del futuro. Ikea partecipa raccontare i diversi momenti di vita grazie alla profonda comprensione delle persone e del rapporto con le loro case, analizzati ogni anno attraverso il Life at Home Report.

Il plus: Ögonblick, l’installazione che racconta H22, è un’installazione fisica e digitale che cerca di analizzare la relazione fra uomo e oggetti usando il filtro dei momenti importanti della vita delle persone. Come a dire che il futuro si immagina partendo da quello che conta davvero.

Leggi anche: Il FuoriSalone 2022 in centro e dintorni

Superdesign Show

Superstudio Più, via Tortona 27

Da vedere perché: si va al Superdesign Show come in pellegrinaggio. Una visita immancabile anche per i nostalgici dei primi FuoriSalone. I patron sono sempre loro: Gisella Borioli e Giulio Cappellini. E il tema non può che essere Looking ahead. Dodici aree e altrettante mostre che aggregano presenze collettive e individuali.

Il plus: quest’anno da segnalare Asian impact e Case cozy così. La prima è dedicata alle aziende del far east, che conviene tenere d’occhio per capire cosa fa uno dei mercati più grandi del mondo (e uno dei parterre progettuali più capaci di affrontare pragmaticamente il progetto). La seconda per tornare a occuparsi di mobili. Perché, come dice Giulio Cappellini: È un FuoriSalone del Mobile, quindi torniamo a concentrarci sull’arredo delle case.

Leggi anche: il FuoriSalone fuori dai soliti circuiti

Urban Matter(s)-Material Reduction for a Lighter City

Materially, Superstudio Più, via Tortona 27

Da vedere perché: materiali sostenibili, sviluppo e innovazione a partire da un team completamente al femminile. Basterebbero questi due motivi per dare un’occhiata alla mostra di questo FuoriSalone 2022 nel contesto di Superdesign Show. Ma quest’anno c’è anche Valentina Ventrelli, per anni in forza al Future Concept Lab di Francesco Morace e adesso in veste di curator indipendente. Il focus della mostra è nel titolo: sottrazione e second life per alleggerire l’impatto urbano.

Il plus: all’interno della stessa area Materials Sustainability di Superdesign Show, c’è anche l’installazione di Alcantara Someone is lying. Il tema è il greenwashing, all’interno di una narrazione visiva che vuole spiegare con immediatezza le trappole del marketing.

Altri eventi da non perdere (articolo in aggiornamento)

 

  • Radical Pop Terrace

Superstudio Più, via Tortona 27

Un giardino urbano creato dal duo Cattelan e Ferrari di Toiletpaper magazine per glo.

  • Hypernova

Superstudio Più, via Tortona 27

L’istallazione ideata da Sara Ricciardi per glo fonde in una trama coesa elementi botanici, animali, macchinari e componenti elettroniche.

  • ein&zwanzig

German Design Council, Tortona Rocks, Opificio 31, via Tortona 31

Il meglio del giovane design tedesco.

  • New Times (made in Slovenia)

Centre for Creativity Slovenia, Tortona Rocks, Opificio 31, via Tortona 31

Un susseguirsi di progetti che rompono le abitudini sociali consolidate.

  • They Will Design

Base Milano, via Bergognone 34

All’interno di We Will Design, la rassegna di Base Milano, uno sguardo sui giovani progettisti internazionali.

  • Fuoriserie. Unicità per il domani

SuperstudioPiù, via Tortona 27

La mostra esporrà alcuni pezzi di alto valore artistico e artigianale realizzati da sette imprese CNA Nazionale - Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa.

  • Installazione di IQOS

Tortona Rocks, Opificio 31, via Tortona 31

Un’opera monumentale firmata da Truly Design Crew e realizzata su una struttura trattata con la vernice Airlite che permette di ridurre gli agenti inquinanti nell’aria.

  • Orlando Tales

c/o Tenoha Milano, via Vigevano 18

L’hotel immaginario’ Orlando Tales, magazine ideato e strutturato come un albergo, diventa realtà e apre le sue porte. Tema il surrealismo e l’illusione nell’arte. In programma anche un’esposizione di artisti e artigiani di eccellenza, oltre a una serie di appuntamenti.

Cover photo: Completing the fragments of nature, progetto vincitore del concorso The Roundabout: Design with Nature created by Tortona Design Week and Domus Academy. Urbo.Style realizza tutti gli elementi outdoor dell’installazione situata alla rotonda di via Bergognone.