Lanerossi presenta le nuove collezioni 2022. Fiori, pennellate di colore, geometrie e una riedizione di un disegno del 1933 per il progetto Memory is my home

Lanerossi ha presentato le collezioni 2022 alla Casa degli Artisti di Milano. Location urbana e originale che parla del grande lavoro di ricerca e sperimentazione stilistica del brand. Come i nuovi pattern che si dividono fra le suggestioni novecentesche dei disegni floreali e la ricerca geometrica e cromatica del contemporaneo.

Da citare Marais e Metropolitan, due pattern inaspettati per la ricerca grafica e la scelta di lavorare su pennellate di colore astratte. E, se si parla di design, il focus della stagione è senz'altro la riedizione del disegno Triennale declinata sulla parure copripiumino in raso di cotone.

Memory is my home è un progetto che fino ad ora ha coinvolto solo i plaid Lanerossi. La riedizioni di pattern storici, che risalgono alle Triennali di Milano del 1933 e del 1936, e la loro rielaborazione in decori adatti alla biancheria è una sorpresa. Soprattutto per la loro attualità e per la scelta di non tradire i colori vivaci e desueti che anticipano il gusto per l’effetto colour block.

Gli anni Trenta tornano con suggestioni Déco e con uno slancio innovativo che testimonia l’attenzione dell’epoca per il lavoro del Bauhaus. Uno stile che conserva una bellezza immutata e che esce dagli archivi storici dell’azienda per raccontare il lungo percorso che non ha mai tradito una ricerca seria di qualità. In attesa dei nuovi modelli di plaid di Memory is my home, che arriveranno a giugno, ancora una volta sui plaid.