L'Ambasciata d'Italia a Madrid e INTERNI Magazine con la collaborazione di COAM, di_mad e ADI-FAD. Allestimento di Davide Valoppi - Noarc Studio. Sottoportico Cortile d'Onore - Università degli Studi di Milano

 

Davide Valoppi

Seconda edizione de “Il Design. Un viaggio tra Italia e Spagna”, concorso a cura dell’Ambasciata d’Italia a Madrid. Il concorso (lanciato nel 2019), rivolto a studenti di scuole di design e a designer under 35, nell’ambito del progetto ITmakES - Vivere all’Italiana, si intitolava “L’oggetto identitario”, una valutazione su quella tipologia di oggetti che conferiscono qualità agli ambienti della casa sulla base di valori come la memoria, il rapporto con il genius loci, senza dimenticare le trasformazioni che gli spazi dell’abitare stanno attraversando oggi. Il contest, realizzato dall’Ambasciata in collaborazione con Interni, COAM (Ordine degli architetti di Madrid), di_mad (Associzione dei designer di Madrid) e ADI-FAD (Associazione per il disegno industriale di Barcellona), ha selezionato i sette progetti vincitori tramite una giuria composta da Simone Turchetta, all’epoca primo consigliere dell’ambasciata, Gilda Bojardi, direttore di Interni, Mariano Martín per di_mad, Salvi Plaja per ADI-FAD, Belén Hermida per COAM, Luciano Galimberti, presidente ADI, e Francesco Zurlo, presidente Poli.design e professore del Politecnico di Milano. Il progetto, già esposto a Madrid in occasione dell’Italian Design Day presso l’Istituto Italiano di Cultura, viene esposto a Creative Connections con l'installazione The Cages, a firma di Davide Valoppi di Noarc Studio: tre gabbie in legno color rosso per il nuovo design spagnolo.