Main partner del Landscape Festival - I Maestri del Paesaggio, il Gruppo ha presentato la ceramica 100% carbon neutral

Attraverso un'installazione nella Piazza Vecchia di Bergamo e un talk, il Gruppo ha raccontato il proprio approccio nella ricerca di innovazioni sostenibili per inserirsi nel panorama architettonico con un impatto ambientale sempre più ridotto

100% Carbon Neutral

Think Zero è la prima ceramica italiana 100% Carbon Neutral che si innesta nel Piano di Sostenibilità a lungo termine di Panariagroup. La compensazione delle emissioni dell’intera produzione di gres laminato consente oggi ai brand del Gruppo (Cotto d’Este, Panaria Ceramica, Lea Ceramiche) di raggiungere un traguardo importante, frutto di investimenti in innovazione e aggiornamento tecnologico, circa 110 milioni di euro negli ultimi 5 anni.

Compensare le emissioni di CO2

Con l’attivazione di Think Zero, Panariagroup compenserà le emissioni di carbonio delle lastre ultrasottili di propria produzione a partire da settembre 2022. Risultato ottenuto grazie all’acquisto e al ritiro di crediti di CO2 appartenenti allo standard CDM (Clean Development Mechanism) ottenuti grazie allo sviluppo di un progetto di un tratto di metropolitana a Nuova Delhi per ridurre l’utilizzo di mezzi di trasporto convenzionali a favore della metro.

Attenzione al Pianeta

Un tunnel, dalle geometrie definite e vibranti, invitava a una indagine della materia ceramica fin nella sua essenza, con un obiettivo centrale: la sostenibilità. Alcuni vasi giganti, realizzati in grès porcellanato, rappresentavano architetture ed edifici con un cuore sostenibile: le piante di tillandsia che emergevano dai grandi contenitori. Lo spazio era anche un luogo in cui sostare per apprezzare il piacere di un ambiente pensato secondo la scala dell’attenzione all’uomo e al pianeta.

La collezione Pigmenti

Una parte dell’installazione è stata realizzata utilizzando la nuova collezione Pigmenti del brand Lea Ceramiche, firmata dall’architetto Ferruccio Laviani e presentata in preview proprio a Bergamo. Pigmenti è una collezione di lastre ultrasottili e ultrasostenibili Slimtech Plus, che valorizza la ceramica nella sua essenza più pura, mettendola a servizio del colore. Un ritorno alle origini della materia, reso possibile grazie alla trasposizione su ceramica del senso di artigianalità e tattilità su un materiale che è prettamente industriale.

Bassi consumi

Le grandi lastre ultrasottili (3,5 mm) in gres porcellanato laminato dallo spessore ridotto rispetto a piastrelle tradizionali, richiedono un minore consumo di materie prime (-65%), energia (-30%) e acqua (-80%), riducendo l’inquinamento da trasporto (-66%) e le emissioni di CO2 (-30%): che diventano zero grazie alla compensazione totale.

Verso un'architettura gentile

Questi temi sono stati approfonditi nel corso del talk Verso un’architettura gentile: gli architetti ospiti dell’incontro hanno avuto l’opportunità di dialogare su una idea “gentile” dell’architettura, rispettosa dell’ambiente e delle persone che la abitano. Esperti e opinion leader hanno condiviso le proprie riflessioni sul rapporto tra la crescente attenzione ambientale e i caratteri degli edifici nuovi o rinnovati, per scoprire quanto i materiali giochino, in questo rapporto, un ruolo fondamentale, così come il lavoro delle aziende che migliorano costantemente processi e prodotti.