Un ambiente nell’ambiente che divide e crea generando nuovi spazi: cabina armadio, guardaroba lineare, parete attrezzata per il living, locale lavanderia, studio, spazio per i bambini

SpaceMakers by Zalf nasce come sistema d’arredo e di contenimento per fornire una risposta progettuale alle esigenze contemporanee in continua evoluzione. L’ultima Biennale Architettura 2021 ha posto agli architetti una domanda: How will we live together? L’architettura ispira i modi in cui viviamo e la vera sfida sarà dare un significato concreto alla parola “insieme”. Insieme come esseri umani che, nonostante individualità e unicità, desiderano connettersi attraverso lo spazio digitale e reale. Insieme come nuovi nuclei familiari alla ricerca di spazi abitativi diversificati. La domanda viene posta agli architetti che devono dare forma agli spazi in cui le persone vivono insieme e che spesso li immaginano in modo diverso rispetto alle convenzioni sociali.

Soluzioni progettuali

Zalf ha nel suo Dna la ricerca di soluzioni progettuali concrete con un approccio pragmatico per rispondere alle nuove esigenze delle persone. L’evoluzione di una società, governata da diversi valori e ideali, si rispecchia nel nucleo familiare che, di volta in volta, cambia la sua forma, la sua composizione, generando la nascita di nuove categorie di famiglia. Per rispondere a bisogni diversificati nelle case di oggi si prediligono spazi flessibili e multitasking, progettati per agevolare la convivenza e lo svolgimento di nuove attività. La casa diventa ufficio, laboratorio, palestra, area di studio e di convivialità. Così anche la stanza da letto passa da luogo deputato al riposo, a spazio fluido e multifunzione.

Libertà compositiva

SpaceMakers (nata dalla collaborazione del centro R&S Zalf con Roberto Gobbo, architetto e designer che dal 1988 collabora con Euromobil e Zalf e dal 1996 con Désirée) gioca sulla neutralità delle linee. Un modulo di ‘architettura’ che si inserisce nell’architettura esistente; un moltiplicatore di spazi; un ambiente nell’ambiente che divide e crea generando spazio; una famiglia di sistemi intelligente, flessibile ed efficace che permette di “attraversare” con i mobili contenitori gli spazi domestici; un sistema in grado di disegnare ogni singola stanza e la sua fruibilità, combinando gli elementi con la massima libertà in termini di composizione e di estetica.

Parola d'ordine: versatilità

SpaceMakers diventa cabina armadio, guardaroba lineare, parete attrezzata per il living, ma anche locale lavanderia, studio o spazio per i bambini. E’ possibile creare vani contenitori in corridoi e in disimpegni diversamente non sfruttabili o dividere lo spazio ricavando una stanza in più per nuove esigenze familiari. Tutto questo senza intervenire sulla struttura della casa. La parola d’ordine è versatilità.

Disegnare lo spazio

La collezione si compone di tre sistemi armadio e quattro sistemi di cabine armadio, compatibili per finiture e dimensionamento in profondità e altezza e combinabili tra loro con ante a battente, scorrevoli o complanari. La cabina armadio è componibile nelle diverse soluzioni, a spalla, a cremagliera con e senza pannello di tamponamento e con il palo con fissaggio a parete o soffitto. Una vasta gamma di attrezzature interne consente di ‘disegnare’ lo spazio di contenimento in modo sartoriale. Altrettanto vasta la gamma di finiture esterne sia sul piano delle cromie sia delle texture.