Dalle linee essenziali assolutamente riconoscibili, razionali e definite quanto accattivanti e dinamiche, il nuovo VanDutch 32 è stato presentato sul Lago di Garda, che ospiterà uno dei quattro showroom nel mondo

Il primo luglio 2021, con un evento che si è tenuto presso la location d’eccezione di La Torre di San Marco a Gardone Riviera, sul Lago di Garda, è stato presentato a una platea di giornalisti, armatori e appassionati il nuovo VanDutch 32, l’entry level della gamma VanDutch. Stesse linee nette, affilate e minimali che caratterizzano gli scafi del brand fondato in Olanda nel 2008 e acquisito lo scorso anno da Cantiere del Pardo, ma con proporzioni e funzionalità riviste.

Uno yacht esclusivo che è un oggettodi puro design, dalla chiara accattivante anima lifestyle.

Nato in Olanda, molte apprezzato in America, ora la produzione del brand è tutta qui, in Italia, a Forlì, dove nascono i performanti Grand Soleil Yachts (barche a vela fino a 18 metri), Pardo Yachts (barche a motore) e i Grand Soleil Custom (scafi a vela, tagliati su misura, dai 18 ai 24 metri). E il Lago di Garda, con l'apertura dello showroom a Moniga, sarà uno dei quattro centri VanDutch al mondo, con Ibiza, St. Tropez e Miami. Alla conquista del mercato europeo. Un mercato, quello della nautica, in piena salute, specie quello italiano.

Il mercato mondiale della nautica da diporto è infatti cresciuto dell’1-2% nel 2020, a fronte di un calo medio del 20% del comparto allargato di tutti i beni di lusso, registrando un giro di affari di quasi 25 miliardi di euro, e l’Italia si conferma leader di mercato a livello mondiale nel settore dei superyacht. Questi i dati emersi dal report di Deloitte che anticipa i contenuti del Boating Market Monitor, condotto annualmente dal network sul mercato del settore.

Il nuovo VD 32 rimarca il carattere distintivo di una famiglia di yacht incentrati su innovazione e performance, design e qualità costruttiva, ora ulteriormente elevata grazie alla sapienza artigianale delle maestranze made in Italy. Ai plus si aggiungono i servizi offerti da Van Ducht nelle location internazionali più esclusive.

Quella che è stata presentata con un evento piacevole, dinamico in particolare durante la prova della barca e coinvolgente grazie alla contagiosa passione, sincera e fattiva, di  Fabio Planamente e Gigi Servidati, rispettivamente ceo e charmain di Cantiere del Pardo è una barca dal design elegante e seducente, dalle alte prestazioni e dai bassi consumi, veloce e leggera, in grado di planare anche ad andature moderate.

Piccolo nella taglia, enorme nella capacità di sedurre e attrarre sguardi pieni di ammirazione, il nuovo VanDutch 32 garantisce trentadue piedi di comfort impareggiabile, tecnologia nautica avanzata e linee di carena considerate un classico contemporaneo tra gli armatori di tutto il mondo. Varato dal Cantiere del Pardo, il VD 32 ha volumi di coperta più ampi e versatili rispetto al precedente modello, nuovi strumenti elettronici per una navigazione ancora più sicura e tutto lo spazio per imbarcare fino a otto ospiti.

Firmato dagli storici designer, gli olandesi Mulder Design, lo scafo è stato completamente riprogettato in larghezza e lunghezza. L’aumento della volumetria complessiva porta a una più ampia e concreta percezione dell’abitabilità, con una maggiore superficie disponibile per godere in relax ogni singolo istante open air. La nuova architetturadi proporzioni e funzionalità apporta anche maggiore libertà per raggiungere l’area prendisole, rilassarsi sulla plancetta di poppa, tuffarsi in acqua e risalire con facilità per un altro drink.

Se la strumentazione di bordo, firmata Garmin Marine con tecnologia EmpirBus, è garanzia di una navigazione in totale sicurezza, il nuovo VD 32 amplifica il livello di comfort e di intrattenimento a bordo per uscite in mare aperto dall’alba al tramonto. Tra le migliorie pensate per rendere uno yacht il luogo ideale per un party, la disposizione più funzionale dei portabicchieri, sempre a portata di mano, la qualità dell’impianto audio e dell’illuminazione diffusa su tutto il ponte, il frigo capiente ma soprattutto il nuovo banco bar dedicato alla preparazione dei cocktail.

Se il design delle semplici (e poche) linee è volutamente immutato così da renderlo immediatamente riconoscibile, uno scafo contemporaneo al contempo senza tempo, VD 32 è personalizzabile nei dettagli e nelle finiture. È infatti disponibile un’ampia gamma di tessuti declinati in svariati colori per donare una nota glamour alle cuscinerie di bordo, oltre a numerose cromie sofisticate per la verniciatura dello scafo.